Lun 15 Apr 2019 - 1768 visite
Stampa

Spal, tutti pazzi per Floccari: primo gol al Mazza in Serie A

Dodicesima rete dell'attaccante vibonese in maglia Spal. Fares squalificato, non sarà ad Empoli per il match-point salvezza

(foto di Alessandro Castaldi)

di Davide Soattin

Prima volta al Mazza per il boia. Lo si attendeva da tempo come una sorta di ricompensa per l’enorme apporto dato da Floccari alla causa spallina, e sabato pomeriggio è finalmente arrivato. Quello siglato contro la Juventus infatti, sfruttando l’assist al bacio di Murgia, è il primo gol del boia al Paolo Mazza in Serie A, nonché il primo in assoluto in questa campionato.

In massima serie però, vestendo la maglia biancazzurra, il bomber vibonese si era già reso protagonista di tre reti, tutte e tre nella stagione passata: due a Benevento e una Udine. Nel totale, dal suo arrivo a Ferrara nel corso della stagione di Serie B 2016/2017, l’attaccante ha segnato la bellezza di dodici gol, compreso quello in Coppa Italia contro la Sampdoria di quest’anno.

A Ferrara, cade la Vecchia Signora. Prima del 2 a 1 firmato Bonifazi e Floccari, la Spal non batteva in Serie A la Juventus dal 10 febbraio 1957. Quel giorno, la Vecchia Signora cadde 3 a 1 e decisive furono le reti di Broccini al 32′, Sandell al 42′ e Di Giacomo all’84’. Per i bianconeri, a segno Stivanello al 43′. Sabato pomeriggio, a distanza di sessantadue anni, la storia biancazzurra è stata riscritta. Come se non bastasse, gli estensi sono stati i primi a superare Madama in rimonta in questa Serie A e i secondi a batterla, dopo l’impresa di qualche settimana fa del Genoa targato Cesare Prandelli.

La Spal in gol. Nelle ultime cinque partite di campionato, giocate contro Roma, Frosinone, Lazio, Cagliari e Juventus, la Spal è sempre andata in gol. Una striscia positive da sette reti in cinque gare che mostra a pieno il cinismo e la volontà della compagine allenata da Leonardo Semplici di restare in Serie A. Un filotto vincente secondo solamente a quello costruito nella passata stagione quando, tra ottobre e dicembre 2017, la formazione biancazzurra aveva segnato consecutivamente in ben nove partite, contro Juventus (perso 4 a 1), Genoa (vinto 1 a 0), Atalanta (1-1), Fiorentina (1-1), Chievo (perso 2 a 1), Roma (perso 3 a 1), Hellas Verona (2-2), Benevento (vinto 1 a 2) e Torino (2-2).

La nota stonata. Già in diffida alla vigilia della partita contro la corazzata di Massimiliano Allegri, e ammonito a pochi minuti dal termine della sfida, Fares sarà costretto a saltare il probabile match-point salvezza di Empoli. L’esterno algerino è stato infatti squalificato in seguito al quinto cartellino giallo rimediato, e tornerà in campo per l’altrettanto importante incontro con il Genoa al Mazza.

 

 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi