Dom 14 Apr 2019 - 3280 visite
Stampa

Spal, dopo la vittoria contro la Juventus. Colombarini: “Non è un sogno”

Il match winner Floccari: "Gran bella giornata per noi. Siamo stati bravi a reagire, ho trovato il gol nel momento più importante della stagione”

di Simone Pesci

È tutto vero: la Spal batte la Juventus per la seconda volta nella sua storia, rinviando la festa scudetto dei bianconeri. Ancora una volta i biancazzurri di Semplici hanno riscritto la storia. “Non è un sogno, è una verità conclamata: la Spal ha fatto il suo gioco, e il risultato finale spero inorgoglisca tutta la città” dice un raggiante patron Francesco Colombarini.

Il sorriso è stampato anche sul volto del figlio Simone: “È una grandissima soddisfazione, un risultato che rimarrà nella storia”. Dopo un “primo tempo in equilibrio, dove eravamo andati in svantaggio nell’unica occasione della Juve”, secondo Simone Colombarini la chiave sta tutta nella ripresa, quando i ragazzi di Semplici sono “stati bravi a rientrare determinati per cercare almeno il pareggio, ma poi dopo il gol di Bonifazi abbiamo continuato a spingere”.

“Tre punti determinanti e voluti” che il patron dedica ai supporter: “La soddisfazione più grande è vedere tutta la città contenta di tutto questo. Il primo pensiero, dopo risultati così, va sempre ai nostri tifosi”.

Una vittoria che ricorderà per sempre il presidente Walter Mattioli: “Sono soddisfazioni che capitano raramente nella vita di un dirigente, battere la Juve. Oggi ci siamo riusciti, anche con un pizzico di fortuna dato che la partita veniva fra le loro due con l’Ajax e che loro hanno schierato alcune riserve che sono comunque dei nazionali”.

“Già il pareggio sarebbe stato un bel risultato, ma i ragazzi hanno rischiato di vincerla: bravi loro e il mister, ci stiamo togliendo grandi soddisfazioni con un finale alla grande” prosegue il ‘Pres’. Grande merito va anche a Floccari che “è un grandissimo uomo” afferma Mattioli, per il quale non è ancora finita: “Il campionato sarà una lotta fino all’ultimo giorno. A Empoli, comunque, è importante non perdere, se si esce con almeno un pareggio è un passo avanti per la salvezza”.

“Oggi ci siamo emozionati tutti” gioisce mister Leonardo Semplici, che analizza il match: “Il primo tempo ero un pochino arrabbiato perché non stavamo dando quello che volevamo. Nel secondo siamo stati bravi a reagire nel modo giusto e l’inerzia della partita ci ha fatto credere in quelle che erano le nostre possibilità. Aver battuto la Juve è una vittoria storica e fondamentale per il nostro cammino”.

Semplici si fa sempre più raggiante: “Anche quest’anno ci siamo tolti grandi soddisfazioni contro squadre che non incontravamo da 50 anni, con storia e budget differenti dalla nostra. È un gruppo coeso e compatto e questo premio va condiviso anche con società e tifosi”.

L’elogio finale va tutto a Floccari, un ragazzo definito “eccezionale e questo gol lo ripaga di tutti i sacrifici degli ultimi anni in cui non è sempre potuto essere a disposizione per alcuni problemi fisici”.

Anche oggi Manuel Lazzari è stato fra i migliori: “È stata una partita perfetta, la Juve aveva sì due o tre giovani ma gli altri erano comunque dei campioni, è una vittoria che vale doppio. Regalare queste partite a tifosi, società, ma anche a noi stessi, è qualcosa di magnifico, una partita da incorniciare. Un messaggio a Mancini? Avevo fatto il girone d’andata migliore della mia carriera, nel ritorno gli infortuni mi hanno frenato ma sto ritrovando la condizione. Sono felicissimo soprattutto per noi, queste vittorie valgono oro”. Così il match winner Floccari: “Gran bella giornata per noi. Siamo stati bravi a reagire, ho trovato il gol nel momento più importante della stagione. Oggi raccogliamo i frutti dei momenti di difficoltà di qualche mese fa. Non è finita chiaramente, dobbiamo continuare così”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi