Dom 24 Feb 2019 - 1279 visite
Stampa

Le pagelle della Spal: Kurtic e Floccari scuotono la squadra

Gomis inoperoso, Fares e Valoti fanno un passo indietro. Sufficienza per Consumi

(foto di Alessandro Castaldi)

Gomis 6: Non compie nemmeno un intervento degno di nota, se non una smanacciata per sventare un insidioso cross di Ferrari. Nulla può sulla girata di Peluso dato che vede all’ultimo arrivare il pallone.

Cionek 6: Apprezzabile l’impegno che ci mette nell’interpretare il ruolo di terzino, anche se nelle fasi iniziali Rogerio gli sfugge più di una volta. Non ha i mezzi tecnici per proporsi anche in fase offensiva ma fa sempre il suo.

Bonifazi 6.5: Bel duello quello tra lui e Matri, l’impressione è che sia il giovane difensore ad uscirne vincitore nonostante l’ex Juventus e Milan abbia ancora diverse ‘cartucce’ da sparare. Ogni tanto pecca di fiducia nei propri mezzi, ma non commette errori a causa di ciò.

Felipe 5.5: Concorso di colpa assieme a Missiroli in occasione della rete neroverde, quando Peluso sfugge alla marcatura di entrambi. Il Sassuolo non punge quasi mai dalle sue parti regalandogli una domenica relativamente tranquilla. Peccato per quel palo colpito.

Fares 5: Adjapong spinge poco rispetto a Rogerio dall’altra parte ed anche Djuricic appare molto fumoso in fase offensiva. Lui quindi può sganciarsi con relativa facilità ma si limita ad una sola sgroppata nel primo tempo. Fa qualcosa di più nella ripresa ma è tremendamente impreciso soprattutto nel dialogare con Kurtic sulla verticale.

Murgia 5.5: Partita tutta di contenimento la sua, incentrata sul limitare il raggio d’azione di Sensi. La cosa gli riesce decisamente meglio nella ripresa perché nel primo tempo corre a vuoto spesso e volentieri.

Missiroli 6: Ex molto speciale di questa partita dopo la sua lunghissima militanza nel Sassuolo. Come tutta la squadra è molto impreciso nel primo tempo mentre nel secondo sale di colpi dando tempi più giusti alla squadra soprattutto in fase di ripartenza.

Valoti 5: Passo indietro rispetto alle ultime prestazioni. Certo, fare l’esterno non è il suo pane ma Boga lo porta spessissimo fuori posizione. Poco preciso anche dalla trequarti in avanti nonostante qualche buono spunto.

Kurtic 6.5: Dopo un primo tempo anonimo, il Kurtic che tutta la Spal conosce torna padrone nel campo nella ripresa. Aggredisce con maggior intensità la fascia sinistra riuscendo a creare più di un grattacapo al Sassuolo soprattutto nella fase finale della gara. Si conferma una sicurezza nel battere i calci da fermo.

Floccari 6.5: L’unico a salvarsi nel primo tempo quando, pur con pochi palloni a disposizione, non ha paura di prendersi responsabilità attaccando la profondità. Il suo dinamismo viene premiato quando il VAR giudica da rigore il contatto in area tra lui e Magnanelli.

Petagna 6: Sempre più a suo agio nel giocare sull’esterno, riesce a calamitare su di se tante attenzioni pur senza mai rendersi pericoloso in attacco. Freddo nel trasformare il rigore del pareggio, decimo centro in campionato per lui.

Antenucci 5.5: Venti minuti senza acuti.

Dickmann e Paloschi s.v.

Andrea Consumi 6: Il Var salva la Spal da una sconfitta che sarebbe stata preoccupante. I ‘fantasmi’ della scorsa domenica e l’assenza di Lazzari anestetizzano i biancoazzurri per tutto il primo tempo. Rincuora una ripresa giocata con maggior piglio, la sensazione è non ci siano alternative al 4-4-2 senza l’esterno di Valdagno.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi