mar 18 Set 2018 - 911 visite
Stampa

Diamoci una regolata: Spal – Atalanta.

L’arbitro Mariani sbaglia a non espellere De Roon, l’Atalanta recrimina invece per un rigore non dato

di Andrea Mainardi

Nella magica serata che ha portato i biancoazzurri al secondo posto in classifica vincendo sugli orobici, l’arbitro Mariani di Roma ha avuto il suo bel da fare nel gestire la fisicità di entrambe le squadre che ha portato a diversi episodi controversi.

All’ 11’ giusto il giallo per il fallo tattico di Freuler ai danni di Lazzari, lo stesso provvedimento si poteva prendere anche verso Zapata reo al 30’ di un intervento col piede a martello su Vicari. Giusta invece l’ammonizione sul finire di primo tempo a Petagna per il contatto a centrocampo con Masiello, il duello tra i due è rude ma leale per tutta la gara.

La ripresa si apre col gol della Spal, nato da una punizione ineccepibile guadagnata da Lazzari sulla destra. In questo frangente, forse in maniera troppo severa da parte di Mariani, viene ammonito Gosens.

Si arriva quindi al 64’, con i biancoazzurri già sul 2-0, quando De Roon trascina a terra Antenucci con le braccia all’altezza del collo. Giallo sacrosanto per l’olandese che viene graziato poi pochi minuti dopo quando stende Lazzari lanciato a tutta velocità sulla propria corsia. Grave qui l’errore di Mariani che non estrae il secondo giallo e Gasperini ne approfitta subito dopo sostituendo il giocatore.

Il direttore di gara infine toppa clamorosamente su un altro importante episodio della partita: al 90’ Ilicic infatti viene contrastato da Petagna al momento del tiro in area di rigore. Il contatto avviene nettamente all’interno dei sedici metri ma l’arbitro decreta solo punizione dal limite dell’area. Ci si potrebbe chiedere il perché del mancato intervento del Var in questo caso, ma la risposta risiede nel suo nuovo metodi di utilizzo. Da questa estate infatti l’Ifab (International Football Association Board), ovvero l’organo che ha il potere di stabilire qualsiasi modifica ed innovazione delle regole del gioco del calcio a livello internazionale e nazionale, ha cambiato il protocollo di utilizzo per il Var. Da quest’anno l’ausilio della tecnologia andrà utilizzato in caso di chiaro ed evidente (la modifica risiede nell’aggiunta di quest’ultimo aggettivo) errore, limitando così l’ausilio del Var soltanto agli episodi che materialmente non vengono visti dall’arbitro come lo sputo di Douglas Costa verso Di Francesco durante Juventus – Sassuolo.

Tornando alla partita della Spal quindi, Mariani ha certamente potuto vedere il contatto tra Petagna ed Ilicic giudicandolo erroneamente fuori area. Lo scorso anno quindi il Var sarebbe intervenuto correggendo la decisione mentre con il nuovo protocollo di utilizzo, come spiegato prima, ciò non è stato possibile.

Maurizio Mariani di Roma: 5.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi