Ven 22 Set 2017 - 90 visite
Stampa

La formazione agricola attraverso le Aree Omogenee

Voghiera. Iscrizioni fino ad inizio ottobre per le lezioni della stagione autunnale

di Marcello Celeghini

Voghiera. Mettere in rete gli agricoltori per condividere saperi e problematiche del primo settore. È questa la funzione delle ‘Aree Omogenee’, reti informali di agricoltori in grado di supportare la formazione degli stessi attraverso la condivisione di esperienze.

Le Aree Omogenee, che raggruppano agricoltori appartenenti ad uno stesso contesto geografico, produttivo e climatico, furono istituite a metà anni ’80 per far fronte alle problematiche colturali stagionali. Nei decenni successivi tali Aree sono diventate dei veri e propri contenitori di saperi. Solo negli ultimi anni, a causa della crisi economica e del vuoto istituzionale lasciato dalle province, tali aggregazioni di agricoltori hanno rischiato di sparire.

È stato per scongiurare questo declino che da circa un anno Agreen Service e Centoform, attraverso il co-finanziamento della Misura 1 del Psr Emilia Romagna, sono riusciti a fare ripartire quattro aree omogenee sul territorio ferrarese: Voghiera, San Nicolò d’Argenta, S. Bartolomeo in Bosco e Copparo.

“Le prime lezioni si sono svolte all’inizio di quest’anno con docenti specializzati in concimazione, irrigazione, taratura barre e normativa del settore agricolo. Gli incontri sono a cadenza settimanale e sono riservati solo agli iscritti- spiega il progettista di Centoform, Francisco Martinez Frutos-. Al ciclo di incontri della scorsa primavera hanno partecipato una settantina di iscritti sul territorio ferrarese nei diversi luoghi messi a disposizione dalle amministrazioni locali per le nostre conferenze”.

L’obiettivo di Agreen Service e Centoform è quello di far aumentare gli iscritti a tali aree omogenee e, anzi, farne nascere di nuove. “Le lezioni dell’autunno-inverno saranno focalizzate sulla potatura e l’utilizzo del biodigestato- rivela Emanuele Grimaldi, presidente di Agreen Service-. Il termine ultimo per iscriversi ad una delle quattro aree è fissato per la prima settimana di ottobre”.

“La formazione svolta all’interno delle aree omogenee rappresenta una opportunità per tutto il nostro tessuto agricolo- sottolinea il sindaco di Voghiera, Chiara Cavicchi-. Per questo motivo come amministrazione comunale ci siamo sentiti in dovere di far conoscere questa realtà anche facilitandone il lavoro attraverso la concessione gratuita di spazi per le lezioni”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi