Dom 5 Mag 2019 - 1206 visite
Stampa

Ruba bulloni al Bricoman: denunciato

Nei guai un 63enne per tentato furto e un 48enne per possesso ingiustificato di uno scalpello lungo 25 cm

PoliziaUn vigilante del Bricoman ha notato un uomo che si intascava alcuni bulloni e ha chiamato la polizia, che lo ha denunciato per il reato di tentato furto. È accaduto nella tarda mattinata di sabato 4 maggio, quando la Volante è intervenuta nel negozio di bricolage di via Bologna per fermare un 63enne ucraino residente a Ferrara.

L’uomo è stato sorpreso a prelevare della bulloneria dagli scaffali espositori e nasconderla nelle tasche del proprio giubbino per poi andare alla cassa dove ha effettuato il pagamento di altra merce.

Sul posto, un dipendente di un’agenzia di sicurezza, che aveva notato la vicenda, ha bloccato il 63enne e lo ha consegnato al personale della polizia di Stato intervenuto sul posto. Il materiale asportato (pari al valore di 7 euro) è stato riconsegnato al responsabile dell’esercizio commerciale.

Nel pomeriggio di sabato, inoltre, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli un 48enne ferrarese, noto pluripregiudicato senza fissa dimora, che ha insospettito una Volante che transitava in via Terranuova.

Dopo averlo fermato, per quanto collaborativo, l’uomo è apparso nervoso, come se volesse nascondere qualcosa, pertanto è stato sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di uno scalpello in ferro della lunghezza di 25 centimetri dalla punta acuminata del quale il 48enne non ha saputo dare giustificazione relativamente al possesso.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi