Mar 22 Gen 2019 - 33 visite
Stampa

La Polizia Municipale di Cento tra sicurezza e prevenzione

Il comandante Fabrizio Balderi traccia il bilancio delle attività del Corpo nel 2018

(foto di archivio)

Cento. “Anche quest’anno il mio ringraziamento va a tutti gli operatori del Corpo di Polizia Municipale, in quanto, sebbene il numero totale degli addetti sia ulteriormente calato, è riuscito comunque con grande impegno a ottenere risultati molto lusinghieri mantenendo e in alcuni casi aumentando i risultati ottenuti rispetto all’anno 2017”. Così il comandante Fabrizio Balderi presenta il bilancio delle attività del Corpo di Polizia Municipale.

Un bilancio che vede in diminuzione il numero delle denunce per guida in stato di ebbrezza e/o in stato di alterazione da stupefacenti (2 denunce nel 2018 contro le 8 nel 2017). In leggerissima diminuzione il numero degli incidenti stradali rilevati dagli operatori della Polizia Municipale (86 nel 2018 a fronte degli 89 del 2017) e diminuiti anche i feriti.

Si deve comunque rilevare un incidente con esito mortale avvenuto a gennaio a seguito di investimento seguito ad uno scontro tra due autovetture.

Nell’ambito del controllo della circolazione stradale e quindi dell’attività di prevenzione oltre che di repressione, l’utilizzo costante dell’apparecchiatura che consente di rilevare e contestare in tempo reale l’assenza di copertura assicurativa e di revisione dei veicoli ha portato ottimi risultati. “Grazie a questo sistema – conferma Balderi -, abbiamo accertato e contestato immediatamente 63 (62 nel 2017) violazioni dell’art. 193 del Cds (mancanza di copertura assicurativa, ai quali sono seguiti altrettanti sequestri) e 279 (141 nel 2017) violazioni dell’art. 80 del cds (omessa revisione del veicolo).

I veicoli controllati con il sistema sono stati oltre 50.000. In aumento gli accertamenti di violazione in relazione ai controlli sull’autotrasporto, nell’ambito dei quali sono state contestate 11 violazioni per alterazione del limitatore di velocità e/o omissioni o irregolarità sul foglio di registrazione del cronotachigrafo a fronte delle 9 violazioni del 2017.

Altre 17 violazioni a norme varie relative all’autotrasporto. Ulteriori 30 violazioni per la circolazione degli autocarri con massa superiore a quella consentita in occasione della chiusura del Ponte Nuovo e della conseguente verifica del transito degli autocarri sul Ponte Vecchio.

Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio sono state dislocate sul territorio (1600 stabili rispetto al 2017 ) per servizi di controllo soste e viabilità, prossimità, controllo del territorio, mercati. Gli interventi gestiti dalla centrale radio operativa sono stati 1552, in tutti gli ambiti di competenza.

Il comandante ricorda anche che “ha proseguito la sua attività il progetto “Manifestazioni sicure” che ha permesso di seguire le principali manifestazioni anche in orari serali”.

L’attività di Polizia Giudiziaria consta di 133 pratiche istruite nell’anno 2018, tra cui 22 denunce, attività delegate da altri enti e 40 comunicazioni di notizie di reato inviate alla Procura presso il Tribunale di Ferrara. Interessanti sono i dati che emergono. Sono aumentate, rispetto agli anni precedenti, a seguito dell’introduzione della Legge sull’omicidio stradale, le comunicazioni riguardanti gli artt. 590, 590 bis e 589 bis (lesioni personali, lesioni personali stradali gravi o gravissime, ed omicidio stradale); l’attività stradale compiuta con l’apparecchiatura Targasystem, non solo ha portato un incremento dei sequestri conseguenti all’applicazione dell’art. 193 del CdS per guida con veicoli scoperti da assicurazione, ma anche all’emersione di 3 casi di truffe assicurative oltretutto segnalate all’Ivass. È stato effettuato un sequestro di sostanza stupefacente.

Nel mese di luglio del 2018 la Polizia Locale di Cento ha elaborato un progetto, finanziato con il contributo della Regione Emilia Romagna, denominato DO.MIN.A. “Dare voce alla violenza silente”. Questo ha dato modo al cittadino di rivolgersi alla Polizia Locale di Cento anche per questo tipo di problematiche. Sono state quindi trasmesse alla Procura presso il Tribunale di Ferrara 5 informative per “maltrattamenti familiari”, una per “stalking” oltre ad una segnalazione per “sexting” che hanno coinvolto anche il Tribunale per i Minorenni di Bologna e avviato una proficua collaborazione con i servizi sociali di Cento e col Centro Antiviolenza di Ferrara.

Facendo riferimento all’anno scolastico 2017/2018 non meno importante l’attività svolta nelle Scuole per l’educazione stradale (Progetti “Amici della Strada” , “Piccoli Amici della Strada”, “Sicurezza stradale e legalità”) con 173 ore suddivise tra lezioni frontali in classe ed attività all’esterno, in 121 sezioni di scuole dell’infanzia, primarie, secondarie e superiori.
Sempre in riferimento all’anno scolastico 2017/2018 sono proseguite le iniziative di prevenzione ed informazione nelle scuole. Le ordinanze in materia di circolazione stradale adottate sono 397, in crescita rispetto al 2017.

“Questi numeri – conclude il comandante – danno l’idea della mole di attività amministrativa necessaria al buon andamento dell’ufficio, e, ribadisco, la molteplicità e complessità degli ambiti nei quali opera la Polizia Municipale”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi