Gio 20 Set 2018 - 1444 visite
Stampa

Bar chiuso per aver venduto alcol ai minori, clienti spingono per la riapertura

Paron sulla raccolta firme a sostegno dell'Eden: "Conduzione illecita dei titolari, ma possiamo riaprire una nuova attività"

Vigarano. Il bar Eden è e rimarrà chiuso fino a quando non si troveranno gestori disponibili a riaprire il locale conosciuto da tutti e amato da tanti vigaranesi. Da quando è scattata la chiusura del bar per aver venduto alcolici ai minori, gli avventori più fedeli non si sono rassegnati e hanno continuato a frequentare la distesa davanti alla serranda abbassata.

La voglia di andare all’Eden è tale da aver spinto alcuni cittadini a mobilitarsi per una raccolta firme a sostegno della riapertura del locale. Un atto simbolico più che pratico: l’ordinanza del sindaco di cessazione dell’attività non è revocabile ed è conforme a quanto richiesto dalla prefettura.

“L’atto adottato è conseguente all’accertamento di un fatto grave legato alla somministrazione di alcolici a minori – spiega la sindaca Barbara Paron -. Questo grave episodio ha causato un danno enorme alla nostra comunità che si è vista depauperata da un punto di aggregazione storico, caratteristico e particolarmente importante per il tessuto sociale”.

L’episodio risale al 21 giugno, quando la questura ha disposto la chiusura per 15 giorni del locale che quindi, dopo il periodo di sospensione, ha riaperto regolarmente a inizio luglio. Dopo appena tre giorni è arrivata però l’ordinanza sindacale che, applicando le decisioni della prefettura, ha ordinato la cessazione immediata dell’attività. I gestori hanno presentato ricorso al Tar ma intanto il locale rimane chiuso, in cerca di una nuova gestione.

“Il provvedimento riguarda la conduzione illecita dei precedenti titolari – ribadsce la sindaca Paron – ma nei medesimi locali, grazie alle nuove normative sulla semplificazione amministrativa introdotte anche dal governo Renzi , l’amministrazione è in grado di far riaprire una nuova attività che abbia i requisiti di legge. Ciò significa che il giorno stesso della presentazione di una semplice Scia ( Segnalazione Certificata di Inizio Attività) è riattivabile un nuovo bar purché sia in possesso dei requisiti di legge a garanzia della sicurezza e tranquillità di tutti gli avventori”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi