mer 28 Mar 2012 - 791 visite
Stampa

Aldro bis, subito un rinvio

L’udienza di appello per Pirani e Bulgarelli a giugno

Iniziato e subito rinviato il processo di appello per Marco Pirani e Marcello Bulgarelli, i poliziotti condannati nell’ambito dell’Aldrovandi bis (quello per accertare depistaggi od omissioni nelle indagini sulla morte del 18enne Federico Aldrovandi). Il 5 marzo 2010 il gup Monica Bighetti inflisse all’ufficiale di polizia giudiziaria Pirani 8 mesi per omissione di atti d’ufficio e all’ex capoturno della centrale operativa della questura Bulgarelli 10 mesi per omissione di atti d’ufficio e favoreggiamento (l’agente venne prosciolto invece per il reato falsa testimonianza).

Marcello Bulgarelli, difeso dall’avvocato Dario Bolognesi, venne condannato in primo grado per aver affermato il falso, “negando di aver interrotto la comunicazione telefonica con Luca Casoni (assolto) che si trovava in via Ippodromo alle 6.32” (il famoso “stacca…”). In aula, nel processo madre per l’omicidio colposo di Federico Aldrovandi, aveva detto che “io la registrazione non l’ho mai toccata…” e affermato di non aver mai staccato la registrazione della conversazione, “omettendo inoltre di riferire il contenuto della comunicazione”.

Marco Pirani, difeso dall’avvocato Gianluigi Pieraccini, venne condannato invece per avere, in qualità di pubblico ufficiale delegato alle indagini sulla morte del ragazzo, omesso di trasmettere alla procura la copia del registro delle chiamate tra polizia e carabinieri.

Ieri, davanti alla prima sezione penale della Corte di Appello di Bologna, il giudice ha accordato un rinvio per un impedimento di un difensore. Rinvio al quale non si è opposto il procuratore generale. La data fissata è il 5 giugno prossimo.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi