ven 23 Apr 2010 - 242 visite
Stampa

Condannato busker per violenza sessuale

Molestò una ragazza in una tenda nel sottomura

Era la fine di agosto del 2008 quando una ragazza milanese di 26 anni si addormenta in una tenda, alloggio temporaneo offertole da una persona conosciuta la sera stessa durante una serata dei Buskers. E al risveglio, quei pochi panni che aveva addosso non c’erano più. Alla polizia racconterà che si trovava in città come turista per assistere all’ultima giornata del Festival dei musicisti di strada. Durante la festa aveva conosciuto tramite un’amica il 37enne, residente nella provincia di Roma, a Ferrara per esibirsi in questi giorni come giocoliere, e, al termine della baldoria, aveva accettato il suo invito di dormire nella tenda presso il campeggio che ogni anno gli artisti di strada improvvisano nel sottomura di via Baluardi.

Al mattino, però, si era svegliata con pantaloni e slip abbassati. Di fianco vede lui con i pantaloni abbassati che si era strusciato contro di lei mentre dormiva. La paura di una violenza sessuale si era fatta per lei certezza quando di è accorta di essere bagnata di liquido seminale. A quel punto ha iniziato a urlare contro l’uomo che l’aveva ospitata e si è fatta accompagnare in pronto soccorso dalla gente accorsa sul posto. Ai medici racconterà poi l’accaduto.

L’imputato ha sempre negato qualsiasi abuso, affermando di aver avuto solo effusioni con la ragazza.

Per quel fatto il giocoliere è stato condannato ieri dal tribunale di Ferrara a due anni di reclusione. La sentenza verrà depositata entro 30 giorni, dopodiché la difesa ha già annunciato che ricorrerà in appello.

Stampa
  • gfv

    Il busker’s festival, putroppo, convoglia personaggi non sempre invitati! Per la prossima manifestazione si auspicano più controlii e l’allontanamento degli indesiderati.

  • Nicola

    Quando si dice avere un sonno pesante…

  • ste

    Beh, son contrario ad ogni forma di violenza, ma si potrà che una ragazza se ne va in tenda appena conosce uno… é ovvio che questo ” ci prova”! Pero’ la violenza sulle donne è deplorevole, da castrazione chimica!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi