mar 26 Ago 2014 - 469 visite
Stampa

Il Buskers Festival diventa stanziale

Dopo la trasferta a Lugo la rassegna torna e rimane nel centro storico fino al 31 agosto

Buskers 2014 Festival - Artisti (3)Il linguaggio universale della musica si esprime in tutte le sue più incredibili declinazioni, girovagando alla ricerca di suoni inediti, strumenti bizzarri, tradizioni sonore e culture che hanno origine in ogni parte del pianeta. Così gli spettatori si immergono stupefatti nella dimensione speciale del Ferrara Buskers Festival 2014, la 27esima Rassegna Internazionale del Musicista di Strada che dopo l’anteprima de L’Aquila e le due tappe di Comacchio e Lugo, con il weekend di sabato 24 e domenica 25 a Ferrara, da martedì 27 agosto avvolge fino al 31 il centro storico ferrarese.

Visitatori di ogni età, come guidati da un “pifferaio magico” capace ad ogni angolo di indicare diverse melodie e sperimentazioni musicali, vagano tra 1.200 artisti (oltre ai musicisti ci sono giocolieri, teatranti e performer di strada) partecipando a più di 100 spettacoli tutti gratuiti sullo sfondo di piazze, monumenti e palazzi storici. I buskers arrivano da 46 nazioni differenti. Tra loro, i gruppi invitati protagonisti della più grande manifestazione della musica on the road, di cui 3 arrivano dalla Mongolia, la nazione ospite di questa edizione, capace di stupire con canti “overtone”, strumenti e costumi antichi.

Non manca poi l’attenzione per l’ambiente. Grazie al quarto Progetto EcoFestival (per cui la rassegna ha già ottenuto la certificazione Iso 20121 e il Premio CulturaInVerde) tra le strade cittadine si può prender parte ad una miriade di iniziative all’insegna dell’ecologia e della sostenibilità, che hanno già permesso di risparmiare nei primi 3 anni 30 tonnellate di CO2. Fondamentale la collaborazione degli ecoassistants napoletani dell’Associazione CleaNap, che guidano il pubblico nella differenziazione dei rifiuti e in divertenti attività eco. In collaborazione con il main sponsor Gruppo Hera, una Sorgente Urbana distribuirà gratuitamente acqua, e dal 29 al 31 agosto sarà a disposizione del pubblico il Raee-Mobile, un container itinerante per raccogliere rifiuti elettrici ed elettronici. Tra le novità, la partnership con Altromercato e nel chiostro di San Paolo il punto ristoro dedicato alla gastronomia vegetariana.

Gli spettacoli ci sono ogni giorno dalle 18 alle 19.30 e dalle 21.30 alle 24. Dopo mezzanotte ci si sposta alla BuskerNight; solo domenica 31 agosto show unico dalle 17 alle 20.

Anche per questa edizione del Ferrara Buskers Festival torna, come negli ultimi tre anni, Storie di Buskers, l’appuntamento giornaliero con gli approfondimenti legati al mondo dei musicisti di strada.

Confermata la location: il cortile del Castello Estense dove il giornalista Leonardo Rosa incontrerà ogni giorno un singolo artista o uno dei gruppi che anima la 27° edizione del Ferrara Buskers Festival per conoscerne la storia. Protagonisti della prima intervista i Khukh Mongol, straordinario gruppo composto da musicisti, cantanti e ballerini provenienti dalla nazione ospite 2014. Gli artisti si esibiscono in costumi tipici della Mongolia, con disegni meravigliosi e colori brillanti. Il nome “Khukh” significa “blu”, il colore simbolo della Mongolia, che si riferisce alla macchia che compare sulla schiena dei bimbi quando nascono e al cielo quasi sempre azzurro. I loro testi raccontano simboli e storie della loro terra d’origine, conducendo gli spettatori tra la vastità delle steppe, la storia di Gengis Khan, fiumi, montagne, cavalli e cammelli. All’incontro prenderà parte anche Stefania Andreotti, giornalista di Ferrara Italia. Appuntamento quindi per oggi martedì 26 alle ore 18.30 presso il cortile del Castello Estense.

Tra i modi più divertenti per vivere l’atmosfera avvolgente della musica di strada, oltre alla scoperta dei gruppi ed artisti più originali ed interessanti tra le vie e le piazze ferraresi, c’è la condivisione di immagini e momenti speciali attraverso i social. Per rendere tutto più coinvolgente, durante il Ferrara Buskers Festival® 2014 – la 27esima edizione della Rassegna Internazionale del Musicista di Strada – gli spettatori possono sbizzarrirsi a cogliere gli attimi più belli della manifestazione partecipando ad un challenge fotografico. È stato organizzato dalla community Instagramers Ferrara, in collaborazione con il gruppo di lavoro dell’Associazione Ferrara Buskers Festival® fino al 31 agosto. Basta girovagare tra i musicisti, catturando con smartphone, tablet e mezzi fotografici strumenti, volti, esibizioni, performance, colori, scorci del suggestivo centro storico estense, inviando poi gli scatti preferiti con entrambi gli hashtag #buskersfe2014 e #igersferrara. Le immagini parteciperanno ad una selezione finale da cui nascerà un’esposizione fotografica. Il challenge è organizzato in collaborazione con il liutaio Francesco Bedini.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi