Dom 3 Lug 2022 - 2177 visite
Stampa

Anas ferma i cantieri in superstrada, per Carità è un successo del centrodestra

Il consigliere provinciale esprime soddisfazione e si intesta il successo riferendosi alla richiesta della minoranza riunita in conferenza stampa lo scorso 7 giugno insieme ai sindaci di Ferrara, Ostellato, Lagosanto e Comacchio

Il presidente della Provincia, Gianni Michele Padovani, aveva chiesto rassicurazioni nero su bianco su tempistica e possibilità di lavorare con turni notturni. Voci si erano levate da Cna, con il presidente Davide Bellotti che intravedeva in caso contrario la possibilità di chiedere “risarcimenti”, e dal Tavolo provinciale per l’imprenditoria,  compatto nel dar voce alla “grande preoccupazione espressa dalle imprese che operano nel settore turistico e non solo”.

Ma per il consigliere provinciale Francesco Carità (Terre Estensi) lo stop di Anas per luglio e agosto ai lavori sulla superstrada sono il “primo risultato frutto dell’attenzione che come consiglieri provinciali di centrodestra abbiamo dedicato al tema della Ferrara Mare”, riferendosi alla richiesta dei membri della minoranza riuniti in conferenza stampa lo scorso 7 giugno in Castello Estense, insieme ai sindaci di Ferrara, Ostellato, Lagosanto e Comacchio.

“Anas – dichiara Carità – almeno in parte sembra aver mantenuto le promesse e nei mesi di luglio e agosto non dovrebbero esserci cantieri attivi. I richiami e i solleciti continui diretti ad Anas e al presidente della Provincia, la forza di tutte le associazioni di categoria scese in campo insieme a noi e la spinta dei sindaci del territorio che all’unanimità hanno sostenuto il nostro lavoro, a quanto pare hanno pagato. Il nostro territorio merita rispetto e il nostro comparto turistico deve poter crescere senza ostacoli, in questo momento di rilancio mentre già deve fare fronte alla crisi economica e alle difficoltà del momento”.

“Questo – aggiunge – è un primo passo e lo apprendiamo con soddisfazione. Non è però finita qui: continueremo a vigilare come gruppo consiliare in Provincia e non mollare di un centimetro questa battaglia. La sintonia e l’accordo con i territori per la tempistica e l’ubicazione dei cantieri deve diventare la regola e non l’eccezione. Attendiamo quindi risposta alla nostra richiesta di incontrare i vertici di Anas e coinvolgeremo in ogni passaggio tutte le realtà interessate: fare sistema è l’unico modo per consolidare i risultati raggiunti”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa