Mar 24 Mag 2022 - 4162 visite
Stampa

Bruce Springsteen sceglie Ferrara: si esibirà il 18 maggio 2023 al parco Urbano

Ora è ufficiale: il concerto inaugura il tour italiano del Boss insieme alla The E Street Band. Il sindaco Alan Fabbri: "Sarà l'evento degli eventi"

(foto Di manu_gt500 – Bruce, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=9713982)

Ora è ufficiale. Bruce Springsteen e la The E Street Band si esibiranno a Ferrara tra poco meno di un anno.

Il concerto infatti, che sarà la prima delle tre tappe italiane del tour internazionale 2023, è in programma giovedì 18 maggio 2023 al parco Urbano. Le prevendite partiranno prossimamente.

Sul palco lo accompagneranno Roy Bittan (pianoforte e sintetizzatore), Nils Lofgren (chitarra e voce), Patti Scialfa (chitarra e voce), Garry Tallent (basso), Stevie Van Zandt (chitarra e voce) e Max Weinberg (batteria) con Soozie Tyrell (violino, chitarra e voce); Jake Clemons (sassofono) e Charlie Giordano (tastiere).

A seguire, dopo lo spettacolo ferrarese, il Boss sarà a Roma il 21 maggio e a Monza il 25 luglio, mentre le altre tappe europee ufficializzate saranno a Barcellona, Dublino (due date), Parigi, Amsterdam, Copenaghen (due date), Landgraaf, Zurigo, Düsseldorf, Göteborg (due date), Oslo, Amburgo, Vienna e Monaco.

Inizialmente, stando alle prime indiscrezioni, sembrava che l’arrivo a Ferrara di Bruce Springsteen fosse fissato per l’estate 2022, prima della smentita nei mesi scorsi di Stevie Van Zandt, storico collaboratore e membro della E Street Band, che aveva gettato nello sconforto i fans, rispondendo “non c’è mai stato un tour ufficialmente annunciato e quindi non c’è bisogno che venga cancellato” a chi chiedeva notizie sulle voci di una possibile cancellazione della tournée 2022.

“Ferrara – afferma il sindaco Alan Fabbri – è pronta ad accogliere Bruce Springsteen, che sceglie la nostra città per inaugurare il suo tour italiano. Quello del prossimo anno, a Ferrara, sarà il suo primo concerto in Italia dopo sei anni. È un’emozione grandissima e una notizia straordinaria per la nostra città, che da oggi è al centro dell’attenzione internazionale e sarà ambitissima meta dei fan di tutto il mondo, con evidenti effetti sull’indotto economico“.

Il primo cittadino poi prosegue: “È questo l’esito di un lavoro realizzato, in particolare, sulla parte eventi e di un percorso intrapreso a fianco del management italiano del Boss, la Barley Arts, nella persona di Claudio Trotta, che ringrazio. Un ringraziamento particolare va all’assessore Marco Gulinelli che ci ha creduto da sempre, anche quando sembrava solo un sogno, lavorando, pazientemente e nel silenzio, e vincendo le resistenze dei soliti, tristi, detrattori”.

“Ora. pancia a terra, lavoriamo e lavoreremo – conclude – per preparare l’evento, con uno staff di tecnici di altissimo profilo. Sarà l’evento degli eventi, in uno scenario pressoché inedito e straordinario come è il parco Urbano. Ferrara da oggi si prepara ad accogliere il grande Boss. Vogliamo che questo sia un evento di tutta la città col più ampio coinvolgimento“.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa