Sab 14 Mag 2022 - 2821 visite
Stampa

Tre indagati per la morte dell’operaio

La procura procede per l'ipotesi di omicidio colposo, la settimana prossima verrà eseguita l'autopsia

Miz Mohamed Fawzy Abdou

Miz Mohamed Fawzy Abdou

Ci sono tre persone indagate per la morte di Miz Mohamed Fawzy Abdou, l’operaio edile 37enne morto martedì in un cantiere in via Borgo Punta, dopo una caduta da un’impalcatura da circa 15 metri di altezza.

Nelle ultime 24 ore,  il fascicolo inizialmente aperto contro ignoti, ha visto l’iscrizione di tre nomi sul registro degli indagati per l’ipotesi di omicidio colposo. Si tratta del legale rappresentante dell’azienda titolare del cantiere, ovvero Giuseppe Tassi della Tassi Group, e dei datori di lavoro di Abdou, appaltatore e subappaltatore dei lavori.

La prossima settimana verrà eseguita l’autopsia sul corpo dell’operaio.

I tecnici del servizio per la sicurezza sui luoghi di lavoro dell’Ausl, dopo le prime osservazioni sul posto, hanno anche iniziato degli accertamenti sull’imbragatura che avrebbe dovuto proteggere – e salvare – l’operaio.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa