Dom 17 Nov 2019 - 1133 visite
Stampa

Zamorani ancora in sit-in sullo scalone contro Fabbri

Il coordinatore di Fe-nice continua la protesta per il banchetto della Lega: "Possibile che nessuno si indigni? Pretendo risposte"

Lunedì 18 novembre, dalle 10 alle 11, Mario Zamorani sarà di nuovo sullo scalone del municipio per un sit-in di protesta contro il sindaco Alan Fabbri. Per la seconda volta. Il leader dei radicali ferraresi e coordinatore di Fe-nice assicura infatti che “ripeterò il sit-in ogni settimana, fin quando avrò una risposta”.

“Dopo cinque lettere protocollate per una denuncia di illegalità della Lega e una richiesta per sapere cosa intende fare e dopo analoga iniziativa lunedì scorso, torno sullo scalone” racconta Zamorani, che siederà ancora sui gradini con il cartello “Fabbri non risponde”, sempre in merito al banchetto per le elezioni regionali tenuto dalla Lega sotto il Volto del Cavallo, “zona ‘proibita’ ai partiti per manifestazioni politiche”.

“Fabbri viola statuto e regolamento comunale sulla partecipazione. A me sembra un fatto gravissimo che un sindaco violi i suoi stessi regolamenti nell’indifferenza generale – ribadisce il coordinatore di Fe-nice -. Possibile che nessuno si indigni? È possibile tutto questo? Ripeterò il sit-in fin quando avrò una risposta. Che è il minimo che un sindaco rispettoso delle regole deve fare”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi