Dom 21 Apr 2019 - 3048 visite
Stampa

Scontro auto-moto, centauro in gravi condizioni

Incidente sulla Sp1 a Ostellato: due uomini di 37 e 63 anni trasportati a Cona per accertamenti

(foto di archivio)

Ostellato. Terribile scontro frontale tra un’auto e una moto, quello avvenuto nel pomeriggio di sabato, verso le 17, sulla Sp1 a Ostellato, all’incrocio tra via Pioppa e la circonvallazione.

Nello schianto sono rimasti feriti entrambi i conducenti: il motociclista ha avuto la peggio ed è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Cona, mentre l’automobilista ha riportato ferite più lievi e dopo alcuni accertamenti è stato dimesso dal Sant’Anna.

La dinamica è ancora al vaglio dei carabinieri del Norm di Portomaggiore, intervenuti sul posto per effettuare i rilievi, ma la causa dell’incidente sarebbe da imputare a una mancata precedenza all’intersezione con la tangenziale del ponte nuovo.

Coinvolti una moto Bmw condotta da un 37enne e un’auto, sempre Bmw, con a bordo un uomo di 63 anni.

A causa del violento impatto contro il cofano della macchina, il centauro è stato disarcionato dal suo mezzo di grossa cilindrata ed è stato sbalzato sull’asfalto. Nonostante la brutta caduta, il 37enne è rimasto sempre cosciente durante le operazioni di soccorso e non versa in pericolo di vita.

Sul posto è accorso il personale del 118 con ambulanza e automedica che ha trasportato entrambi i feriti a Cona. Il 63enne è stato subito dimesso dopo gli accertamenti, più gravi le condizioni del 37enne ricoverato in codice rosso. Intervenuta anche una pattuglia della polizia municipale dell’Unione Valli e Delizie per regolare la viabilità.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi