Lun 18 Mar 2019 - 3262 visite
Stampa

Aldrovandi, striscione sequestrato ai romanisti prima della gara con la Spal

I tifosi capitolini hanno però esposto la pezza raffigurante il volto di Federico. E prima della gara lo hanno omaggiato in via Ippodromo

di Simone Pesci

Lo striscione non passa, ma la pezza raffigurante il volto di Federico Aldrovandi sì. E’ accaduto sabato pomeriggio allo stadio Paolo Mazza, in occasione della gara che ha visto contrapporsi la Spal e la Roma.

Al momento dell’afflusso dei tifosi ospiti nel settore a loro dedicato, e a seguito dei controlli di rito, è stato infatti sequestrato un ‘lenzuolo’ recante la scritta “Con Patrizia e Lino… per Federico”. Se quello striscione è rimasto fuori, non è invece accaduto per il volto di Federico, che spesso e volentieri viene esposto dai supporter della squadra della Capitale in occasione delle sfide giocate da De Rossi e compagni.

La stessa pezza, si ricorderà, venne esposta dai romanisti anche nella gara di andata, nonostante il veto posto dalle autorità ai tifosi ferraresi nel settore ospiti, molti dei quali, in quella circostanza, per protesta, non sono nemmeno entrati all’Olimpico per fare ritorno a Ferrara.

Sempre sabato pomeriggio, qualche ora prima del fischio d’inizio del match, invece, alcuni tifosi romanisti si sono recati in via Ippodromo, dove è stata collocata una sciarpa giallorossa sulla targa di marmo che ricorda il giovane.

A loro, papà Lino Aldrovandi, si era rivolto sul proprio profilo Facebook a pochissimi istanti dal calcio d’inizio: “Ci sono cose che riempiono il cuore, al di là di ogni rivalità, ed il risultato è secondario. Quei cuori hanno già vinto. Grazie”. 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi