Dom 17 Mar 2019 - 366 visite
Stampa

Si dimette la consulta di Reno Centese, il rammarico di Toselli

Il sindaco: “L’organismo ha facoltà di esprimere pareri ma non di deliberare”

Reno Centese. La consulta civica si è dimessa in massa. Tutti e sette i componenti hanno rimesso il mandato in municipio per protesta contro il sindaco Toselli che, a detta dei dimissionari, non terrebbe nel debito conto l’organismo.

Da Toselli, accusato di “aver evitato il confronto”, arriva una nota di rammarico, nella quale sostiene che “le sedute sono state sempre partecipate da un componente dell’amministrazione comunale, nella fattispecie dal vicesindaco. Ciò benché il regolamento specifichi che “il sindaco e/o gli assessori possono partecipare alle riunioni e che il presidente riferisce all’amministrazione comunale sulle questioni riguardanti l’area integrata”.

Il sindaco ricorda che la consulta “ha una funzione appunto ‘consultiva’, ovvero che ha facoltà di esprimere pareri ma non di deliberare, poiché di questo si occupa il consiglio comunale con i suoi componenti votati dalla popolazione durante le elezioni amministrative, cui è affidato il compito di prendere decisioni”.

Per Toselli è “encomiabile il sostegno che i consultori forniscono all’amministrazione comunale in termini di suggerimenti e istanze”, tuttavia “bisogna rilevare che, affinché questi importanti suggerimenti non finiscano per diventare vuote ‘liste della spesa’, occorre tenere conto di due elementi”.

Primo: le decine di richieste “che pervengono devono essere considerate nel più ampio contesto di esigenze di nove consulte di frazione, ciascuna con i propri bisogni e aspettative”. Secondo: “è necessario che si comprenda come i percorsi amministrativi abbiano dinamiche non sempre rispondenti alle tempistiche auspicate e alle dimensioni delle problematiche, ovvero chiedere il rifacimento di una strada o di una pista ciclabile significa reperire le risorse, mettere mano a progettazione, gara d’appalto e assegnazione, parlando quindi di mesi e mesi”.

In conclusione, tutte le richieste della Consulta di Reno Centese “sono state tenute in considerazione e, come detto, necessitano dei tempi e delle modalità di realizzazione di una pubblica amministrazione”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi