Mer 5 Dic 2018 - 1776 visite
Stampa

Gatta uccisa con un’arma da fuoco

Apparteneva a una colonia felina di Boara, la denuncia dell'associazione A Coda Alta

La gatta uccisa

Boara. Una gatta di una colonia felina regolarmente censita a Boara è stata uccisa con un colpo d’arma da fuoco, non da caccia. A riferire l’episodio è l’associazione A Coda Alta Onlus, che gestisce il gattile comunale e di cui fa parte la volontaria che seguiva la gatta.

“È stata trovata uccisa davanti a dove tutti i giorni si andava ad alimentare. Uccisa con un’arma da fuoco – spiega l’associazione -. Dalle rilevazioni è stato appurato che il colpo non proviene da un’arma da caccia.  Qualcuno, intenzionalmente, ha voluto uccidere una creatura indifesa”.

A Coda Alta fa sapere che è stata  sporta denuncia in procura. “Confidiamo nelle istituzioni affinché indaghino scrupolosamente e a fondo perché costui paghi. Deve pagare. Perché non deve passare l’idea che si possa andare in giro a sparare a poveri animali indifesi senza essere puniti.
Siamo sconcertati e indignati davanti a tanta crudeltà e inciviltà. E addolorati per questa povera micia, vittima innocente della cattiveria umana. Ci uniamo in un abbraccio alla nostra volontaria che si occupa con tanto amore dei mici di questa colonia”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi