mer 16 Mag 2018 - 1346 visite
Stampa

Galiè, Merighi e Gasbarro nominati nuovi primari del Sant’Anna

Saranno a capo, rispettivamente, di Chirurgia Maxillo-Facciale, Gastroenterologia e Chirurgia Vascolare

di Simone Pesci

Manlio Galiè, Alberto Merighi e Vincenzo Gasbarro, nominati dall’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara, sono i nuovi primari di, rispettivamente, Chirurgia Maxillo-Facciale, Gastroenterologia e Chirurgia Vascolare. Dai 3 i vertici dell’azienda, il direttore generale Tiziano Carradori e il direttore sanitario Eugenio Di Ruscio, si aspettano un lavoro importante, di continuità e di sviluppo.

Il reparto più delicato, in un certo senso è quello dell’unità Maxillo-Facciale, poiché nei mesi scorsi era stato indicato come uno dei possibili perdenti dell’autonomia del servizio. Ma non sarà così, dopo che la Regione ha accolto la richiesta avanzata dall’Azienda Ospedaliera, per la soddisfazione di Carradori: “Ci vengono riconosciute delle caratteristiche e delle competenze di un reparto che serve un bacino d’utenza di circa 2 milioni di persone”. Sempre Carradori sottolinea come i 3 nuovi primari hanno tutti “una storia interna all’ospedale di Ferrara, cosa che ritengo molto importante nell’ambito comparativo del momento in cui si compie una scelta”.

Insieme a lui, il direttore sanitario Eugenio Di Ruscio, riassume i compiti cui saranno chiamati Galiè, Merighi e Gasbarro: “Per la Gastroenterologia puntiamo al mantenimento della buona qualità e la garanzia dell’equità della diagnostica sul territorio attraverso la costituzione di una rete; in Chirurgia Vascolare ci sono diversi progetti in cantiere, come ad esempio il trattamento del piede diabetico; per l’unità Maxillo-Facciale siamo di fronte a un profilo specifico, ben riconoscibile per la competenza non così diffusa in altre strutture”.

Sarà quindi importante fortificare un reparto che, afferma il nuovo primario Manlio Galiè, “completa tutte le altre eccellenze aziendali”. E, per farlo, la ricetta di Galiè è quella di “portare avanti l’ottimo lavoro del professor Clauser, col quale ho lavorato tantissimi anni, e completare il suo processo proiettandosi nel futuro”.

“Mi considero uno di famiglia – esordisce Vincenzo Gasbarro, neo nominato a capo della Chirurgia Vascolare -. Mi trovo a essere primario di una struttura che a 22 anni dalla sua nascita è consolidata e riconosciuta a livello internazionale. Importante l’aspetto sottolineato da Di Ruscio, perché il diabete affligge oltre 20mila persone in provincia”.

Per Alberto Merighi si tratta di un ritorno a Ferrara: “Mi assumo due impegni immediati: sviluppare la rete provinciale di gastroenterologia ed endoscopia e implementare la collaborazione fra i reparti perché è fondamentale per lavorare bene”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi