Mer 16 Apr 2014 - 451 visite
Stampa

Fiaccolata Fdi: “Più sicurezza per Barco”

La situazione insostenibile ha portato i residenti a chiedere il sostegno del partito

di Elisa Fornasini

OÈ stata veramente una conferenza bollente quella organizzata da Fratelli d’Italia a Barco, che doveva tenersi presso il bar Caffè Nero Bollente in via Bentivoglio 107 e invece si è tenuta pochi metri dopo, al numero civico 121, di fronte all’oreficeria Martini in cui era appena stata sventata una rapina.

Uno scherzo del destino ha voluto che i cinque malviventi scegliessero proprio il giorno e l’ora (martedì 15 aprile alle 18) scelti anche da Alberto Ferretti e Paolo Spath per denunciare il degrado in cui vige il quartiere. I continui furti, lo spaccio di droga e la criminalità hanno portato infatti i residenti a chiamare Fratelli d’Italia per organizzare una fiaccolata, in programma venerdì 18 aprile alle 21.

“La rapina di oggi dimostra che non si tratta solo di percezioni soggettive” è l’amaro commento di Spath, sopraffatto dalle lamentele dei residenti e di alcuni esponenti di un comitato civico locale che hanno chiesto a gran voce di porre fine a questa situazione di disagio. “Vorrei far crescere i miei figli in un posto sicuro – commenta una mamma – e invece nei giorni scorsi ho raccolto 18 siringhe nei giardinetti dove portavo il mio bambino a giocare”. “È una situazione insostenibile – fanno eco tutti gli altri residenti – negli ultimi 8 mesi i furti e gli spacci sono peggiorati a vista d’occhio”.

“È la terza fiaccolata che organizzo assieme ai ragazzi di Fdl – spiega Ferretti – dopo le due dell’anno scorso sotto il grattacielo e zona Gad e sulle mura di via Baluardi e zona Carlo Mayr”. Come i precedenti cortei, anche questo sarà volutamente privo di riferimento partitici, nonostante il periodo di campagna elettorale. “Fratelli d’Italia organizza e sponsorizza la manifestazione – continua Ferretti – ma a sventolare non ci saranno le nostre bandiere ma solo le fiaccole e il tricolore perché vogliamo che partecipino tutti i cittadini indipendentemente dalle scelte politiche”.

Eppure è “il nostro partito quello che mette al primo posto della campagna elettorale la sicurezza dei cittadini” afferma Spath, secondo cui “l’amministrazione comunale non sta risolvendo i problemi di degrado della città ma semplicemente li sta trasferendo dalla zona Gad al quartiere Barco”. La percezione degli esponenti del movimento, quindi, è che l’amministrazione invece di garantire la sicurezza a tutti i cittadini, “stia trasferendo il ghetto da sotto il grattacielo a Barco” e per questo invitano i residenti a partecipare numerosi per “riappropriarsi dei proprio spazi”

Al grido di “Basta droga, furti e degrado, riprendiamoci il nostro quartiere!” la fiaccolata partirà davanti all’Eurospar per proseguire in via Industria, viale Plebiscito, piazza Emilia, via Gatti Casazza, via Scarsellino, via Allende, via Indipendenza e via Stefano Battara per concludersi in via Bentivoglio. Chissà che magari non sventino un’altra rapina.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi