gio 5 Gen 2017 - 172 visite
Stampa

Argenta investe sull’edilizia scolastica

La priorità dell’Amministrazione comunale

La scuola media di Argenta

La scuola media di Argenta

Argenta. Approvato in giunta, nel contesto di un organico progetto di manutenzione delle scuole del comune, uno stanziamento di 43.000 euro per la sostituzione degli infissi e piccoli interventi di messa a norma nelle scuole primarie di Argenta.

Questi interventi fanno parte di un complessivo e pluriennale progetto di manutenzione e rinnovo dell’edilizia scolastica di tutte le scuole del comune, programmato su tutta la legislatura.

Tra il 2014 ed il 2016, infatti, l’amministrazione Fiorentini è intervenuta sulle scuole di Longastrino, (per la ristrutturazione del micronido e della materna); ad Argenta, sulla scuola materna, dove sono state rifatte le soffittature e adeguate le vie di fuga; a Filo, dove sono stati effettuati interventi per la ristrutturazione dei bagni e il rifacimento dei controsoffitti; a San Nicolò si è intervenuto sull’impiantistica con il rifacimento completo della centrale termica e dell’impianto elettrico e della copertura, oltre che la sostituzione degli infissi della struttura.

Sul bilancio 2017, invece, si prevede di stanziare risorse importanti destinati alla scuola elementare di Argenta e alla palestra di San Nicolò. Ad Argenta si punta a eliminare le infiltrazioni e rimodernare le coperture. Mentre nella palestra di San Nicolò verranno completati gli interventi, nella prima parte dell’anno, strumentali a una riqualificazione importante sia in termini di sicurezza che di risparmio energetico. Un altro intervento massiccio insisterà invece sulla scuola di San Nicolò. Infine sempre entro l’anno si punta a intervenire sul palazzetto di Consandolo, dove la scuola svolge le attività di educazione fisica.

Infine le scuole di Ospital Monacale e Filo sono state candidate per interventi di riqualificazione insieme alle medie di Argenta. Il totale di questi ultimi interventi ammonterebbe a 1.200.000 euro.

“Il nostro progetto complessivo – dice Andrea Baldini, vicesindaco della città di Argenta con delega alla pubblica istruzione – è nato nella prima legislatura Fiorentini e vuole un intervento completo sul patrimonio scolastico. A volte siamo intervenuti per risolvere dei problemi contingenti, ma in generale per adeguare le nostre strutture alle esigenze della sicurezza. La cultura edilizia negli ultimi anni è cambiata rapidamente, e oggi tiene conto delle problematiche legate alla sismica e della necessità di costruire spazi senza barriere architettoniche. È necessario quindi restituire alla cittadinanza le scuole adeguate alle esigenze dei ragazzi, il cuore della nostra comunità.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi