ven 24 Lug 2015 - 100 visite
Stampa

La cucina tradizionale al tempo dell’Expo

Due giorni in Piazza Trento Trieste di cultura, arte in cucina e passione

unreaddi Silvia Malacarne

“L’Expo non deve essere solamente un’occasione per portare gente a Ferrara, ma un’opportunità per fare rete, squadra, e mostrare la qualità dei prodotti del nostro territorio, al fine di tutelare la produzione locale, possibilmente a lunga scadenza”. È con queste parole che l’assessore alla Cultura e Turismo Massimo Maisto apre la conferenza di presentazione di “Mangiafexpo 2015”, un evento nato dal Progetto MangiaFe Guida alla Ristorazione.

La guida, in formato tascabile, fornisce biglietti da visita dedicati e QR Code, è caratterizzata da descrizione bilingue, fruibilità multimediale e socialmente efficace. Le attività aderenti mettono a disposizione la propria geo-localizzazione con collegamento diretto a Google Maps, il video del locale, il proprio menù, il contatto Facebook e il sito internet, il tutto ponendo la fotocamera del proprio cellulare sul QR Code di interesse.

“Ad oggi la nostra guida contiene 32 attività di ristorazione di Ferrara e provincia. Era necessaria una collaborazione e non una sfida tra i diversi ristoranti. Ciascuno ha cercato di differenziarsi per offrire una scelta variegata e completa” spiega Stefano Zobbi, titolare dell’agenzia organizzatrice “Dodicieventi”.

Ed è proprio tale progetto a trasformarsi in Mangiafexpo: nelle giornate di martedì 28 e mercoledì 29 luglio, dalle 10 a mezzanotte e mezza, Piazza Trento Trieste si animerà di tradizione, cultura, arte in cucina, passione e professionalità. Le attività aderenti sono numerose: ristorante De Gustibus, ristorante pizzeria Il Ciclone e Archibugio, pizzeria Millemiglia, caffetteria Il Confettiere, pub Il Clandestino, Beer Shop, Due Gobbi e trattoria La Romantica. Daniele Cavallina, responsabile dell’ultima attività citata, spiega perchè ha accettato di aderire all’iniziativa: “abbiamo deciso di sposare questo bellissimo evento perchè ottimo veicolo pubblicitario, ma soprattutto per avere collegamenti con altri colleghi, formare una rete che può sempre tornare utile quando si vogliono raggiungere obiettivi comuni. Inoltre il fatto che si svolgerà in centro storico ci ha ulteriormente spinto ad aderire perchè per noi è importantissimo valorizzarlo”.

Ogni attività vede a propria disposizione due spazi dedicati, l’area di lavoro e l’area “verde” antistante, il tutto all’insegna dell’eco-sostenibilità. Si terranno degustazioni di ogni tipo, accompagnate da vini di qualità e birre artigianali ferraresi.

Tra le aziende che partecipano alla partnership vi sono Cna, Grandi Riso e Scatto Felice in collaborazione con Tbike e Bike ‘ngo, che proporranno biciclette gastronomiche con gelati e macedonie.

L’evento riserva inoltre uno spazio dedicato a due importanti Associazioni benefiche: Fondazione Telethon ed Alt alle quali è riservata parte del ricavato ad ogni porzione di riso venduta.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi