Gio 29 Set 2022 - 509 visite
Stampa

Qualità dell’aria: contro le micropolveri a Ferrara limitazioni per veicoli più inquinanti e fonti di riscaldamento

Dall'1 ottobre in vigore l'ordinanza del Comune di Ferrara. Limitazioni dal lunedì al venerdì e tutte le domeniche

Contro l’inquinamento atmosferico e le micropolveri, Ferrara torna a mettere in campo le limitazioni per i veicoli più inquinanti e per una serie di fonti di riscaldamento. Dall’1 ottobre al 31 dicembre, dal lunedì al venerdì e nelle domeniche ecologiche (ossia tutte le domeniche ad eccezione del 25 dicembre) saranno infatti nuovamente in vigore i provvedimenti annuali, adottati su base regionale, per il miglioramento della qualità dell’aria, secondo le modalità già previste fino allo scorso aprile.

In base alla nuova ordinanza adottata oggi, 29 settembre, dal sindaco di Ferrara, per contenere le emissioni inquinanti, torna in vigore anche il divieto di utilizzare caminetti aperti e stufe a legna o pellet per il riscaldamento domestico di classe fino a 2 stelle comprese, negli immobili civili in cui è presente un sistema alternativo di riscaldamento, oltre al divieto di installazione di generatori con classe di prestazione emissiva inferiore a 4 stelle.

L’ordinanza comunale è stata redatta sulla base delle indicazioni contenute nel Piano Aria Integrato Regionale (Pair2020) e nell’Accordo di programma per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano (sottoscritto nel 2017).

Le misure contenute nell’attuale ordinanza comunale riguardano la prima fase della campagna ‘Liberiamo l’aria 2022/23’ e saranno  in vigore fino al prossimo 31 dicembre, in previsione dell’avvio, dal nuovo anno, anche nella Regione Emilia Romagna del progetto ‘Move-In’ (MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti), del quale dovranno tenere conto le misure per la qualità dell’aria in vigore dal prossimo gennaio. Già attivo in Lombardia e Piemonte, Move-In è un sistema che consente ai proprietari di veicoli soggetti a limitazioni della circolazione per le misure sulla qualità dell’aria di poter usufruire di un chilometraggio annuale da percorrere nei periodi di validità delle limitazioni (esclusi i periodi emergenziali), monitorabile tramite l’installazione di una scatola nera sui veicoli.

Fino al 31 dicembre, quindi, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, non potranno circolare nell’area del centro abitato di Ferrara (escluse le strade ‘corridoio’): i veicoli a benzina fino a euro 2, i veicoli diesel fino a euro 3 compreso, i veicoli metano-benzina o gpl-benzina fino a euro 1 e i cicli e motocicli fino a euro 1. Mentre nelle domeniche ecologiche a tali categorie si aggiungeranno i Diesel Euro 4.

Invariato anche il sistema di controllo della qualità dell’aria, a cura di Arpae, da cui dipende l’eventuale adozione delle misure emergenziali. Il Bollettino Arpae sarà infatti emesso ogni lunedì, mercoledì e venerdì (giorni di controllo) e indicherà se, a partire dal giorno successivo, saranno attivate o meno le misure emergenziali, sulla base dell’eventuale previsione di superamento dei limiti giornalieri di legge di Pm10 nell’aria per il giorno di controllo e per i due successivi. Nelle giornate di validità delle misure emergenziali le limitazioni alla circolazione previste per i giorni feriali saranno estese, sempre dalle 8,30 alle 18,30, anche ai Diesel Euro 4, ed entreranno in vigore altre disposizioni tra cui la riduzione delle temperature di almeno un grado centigrado negli ambienti di vita riscaldati.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa