Ven 19 Ago 2022 - 276 visite
Stampa

Il Parco del Gigante a Cento avrà un orario di chiusura

Il sindaco Accorsi: “Si tratta di un passaggio necessario per garantire di preservare la bellezza del Giardino e per poterlo restituire alle famiglie”

Cento. Da lunedì 22 agosto, il Parco del Gigante avrà un orario di apertura e di chiusura, regolato da un servizio di vigilanza posto dall’Amministrazione comunale. Le fasce orarie sono riportate su cartelli esposti nei vari ingressi del parco, e seguono una programmazione invernale, con chiusura alle ore 17.00 e una estiva, con chiusura alle ore 20.30. L’apertura rimane fissa tutto l’anno alle ore 7.15.

“Settimane fa – commenta il sindaco Edoardo Accorsi -, dopo aver convocato un comitato di sicurezza con prefetto e questore, ho annunciato una serie di misure sulla sicurezza che avremo messo in campo come amministrazione comunale. Si tratta di un passaggio necessario per garantire di preservare la bellezza del Giardino e per poterlo restituire alle famiglie, alle studentesse e agli studenti che sono così vicino e alle associazioni. Quella della chiusura serale è la prima azione concreta. Lo renderemo più sicuro andando anche a realizzare, da settembre, un sistema di chiusura per le installazioni del Merlo e della Lucertola, dentro le quali non si potrà più entrare e quindi anche sostare per lungo tempo. Inoltre, grazie alla collaborazione costruita insieme all’Accademia di Belle Arti di Bologna dall’Assessore Bidoli, dal 29 agosto al 14 settembre sarà attivo il cantiere di restauro del muro danneggiato dalle pallonate”.

Un percorso dunque coordinato insieme agli assessori Salatiello, Bidoli e Pedaci per consentire che venissero preservate quanto più possibile le opere e migliorasse l’impatto sulla sicurezza dell’area.

“Ringrazio tutti gli assessori e la cittadinanza con la quale stiamo facendo un percorso condiviso. Un’azione dopo l’altra ci consentirà di far tornare il Giardino del Gigante un luogo da animare insieme, portando avanti quella che è la nostra idea di sicurezza: azioni concrete ed immediate e partecipazione della cittadinanza per far vivere gli spazi della città”, conclude Accorsi.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa