Sab 23 Nov 2019 - 6402 visite
Stampa

Nonna uccisa, Alessio davanti al giudice

Sabato mattina interrogatorio in carcere. Il legale: “Ha ancora un vuoto di memoria”

Si terrà questa mattina (sabato 23 novembre), a partire dalle 9,30, l’interrogatorio di garanzia nei confronti di Pierpaolo Alessio, il giovane di 22 anni che mercoledì notte ha ucciso a botte la nonna Maria Luisa Silvestri, mentre si trovavano in auto, di ritorno da una cena in pizzeria con la madre.

“Rimane ancora il vuoto di memoria, non ricorda proprio nulla del fatto. È sempre in stato di shock”, racconta il suo difensore, l’avvocato Pasquale Longobucco e ovviamente questa situazione inciderà anche su cosa accadrà nell’udienza davanti al giudice per le indagini preliminari: “Valuteremo domani se avvalerci della facoltà di non rispondere”.

Il sostituto procuratore Barbara Cavallo ha intanto invitato le parti a presentarsi in procura lunedì pomeriggio per il conferimento dell’incarico a un medico legale per l’esecuzione dell’autopsia sul corpo della vittima.

Il pm chiederà anche gli esami ematici per capire se Alessio abbia agito o meno sotto l’effetto di sostanze stupefacenti – risulta fosse un consumatore occasionale di marijuana – o di alcool.  “Al momento non mi risulta che fosse sotto effetto di stupefacenti o alcolici – afferma l’avvocato -, agli atti non c’è un verbale tossicologico, poi vedremo quali saranno i risultati dell’eventuale esame ematico disposto dal pm”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi