Lun 16 Set 2019 - 3476 visite
Stampa

Ztl invasa da auto e furgoni, petizione in arrivo

Un gruppo Facebook raccoglie iscritti per chiedere il ritorno alle limitazioni dopo la sospensione del nuovo regolamento deciso dalla Giunta Fabbri

Foto tratta dal grupop Facebook “Ferraresi uniti per liberare il centro storico da auto e furgoni”

Sembra stia spopolando il gruppo Facebook “Ferraresi uniti per liberare il centro storico da auto e furgoni” che si propone di aumentare il numero degli iscritti per un eventuale petizione da inoltrare al sindaco Alan Fabbri e alla nuova Giunta dopo la sospensione del nuovo regolamento sull’accesso alle zone a traffico limitato, entrato in vigore il 1° luglio e revocato e sospeso proprio dalla giunta Fabbri.

Un gruppo, creato lo scorso 31 luglio, che al momento ha già raggiunto la quota di quasi 1.400 membri pronti a firmare la richiesta da inviare al primo cittadino.

Le ragioni della protesta sono sinteticamente indicate sulla pagina del noto social. Con la sospensione del nuovo regolamento, giustificata dal fatto che la nuova Giunta intende “studiarlo nel dettaglio e confrontarci con le associazioni di categoria, le attività commerciali e i residenti”, di fatto nel cuore della città sono autorizzati a entrare auto e furgoni. “Sembra di essere in tangenziale – spiegano gli amministratori del gruppo Facebook – Saranno commercianti o non so cosa, resta il fatto che il centro storico deve tornare come prima che questo sindaco s’insediasse, cioè libero da mezzi… Le auto restano in sosta tutta la giornata, ovunque. Una cosa vergognosa e incivile”.

Una volta raggiunto un numero considerevole d’iscritti il gruppo si propone di inviare direttamente la petizione via mail al sindaco e di depositarla all’ufficio Protocollo. “Al gruppo – precisano – si possono iscrivere anche i non ferraresi, comunque coloro che hanno a cuore i centri storici e le loro bellezze architettoniche”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi