Mar 20 Ago 2019 - 1573 visite
Stampa

Calotte Hera, Peruffo: “Sistema inopportuno, ma i costi non sono un dettaglio”

La capogruppo di Forza Italia risponde al consigliere Davide Bertolasi: "Serve un sistema premiante"

L’opposizione comunale si è scagliata contro l’attuale maggioranza sul tema delle calotte di Hera. In particolare il consigliere Davide Bertolasi chiama in causa un post del 3 aprile scorso della capogruppo di Forza Italia, Paola Peruffo, che ritraeva vari cassonetti circondati da cumuli di rifiuti, accompagnato dalla frase: “Non è possibile una seconda estate tra puzza e topi. Insisto nel ritenere questo sistema pericoloso per la salute dei cittadini”.

“Tranquillizzo il collega Bertolasi – risponde la Peruffo – che non ho assolutamente cambiato idea, ma paragonare le scelte della precedente amministrazione all’attuale è un’operazione superficiale e anche concettualmente sbagliata. Un conto, infatti, è adottare da zero un sistema che, già sulla carta, appariva inopportuno e inadeguato. Riporto gli stessi argomenti che indicavo nel momento della sua approvazione: sarebbe stata indicata una modalità di conferimento non punitiva verso coloro che accumulano spazzatura indifferenziata, bensì premiante per chi fa una corretta raccolta differenziata (come avviene attualmente, tramite Hera, quando si portano i rifiuti presso le isole ecologiche nda) con sconti in bolletta per chi è virtuoso”.

Secondo Paola Peruffo, “per quanto parecchie colpe ricadano su utenti non organizzati, ci sono numerose fattispecie (anziani incontinenti, famiglie con bambini, diversamente abili che non possono raggiungere la manovella e altri soggetti deboli) per le quali il sistema è penalizzante, e, come da facile previsione, alcuni aggirano il problema disperdendo i rifiuti nell’ambiente, sapendo che è complicato sanzionare questi pessimi comportamenti”.

Togliere adesso questo sistema, precisa Peruffo, “ha, come ovvio, dei costi che non sono a carico degli amministratori che lo hanno scelto, ma di tutti i ferraresi, in particolare di chi avrebbe preferito un’organizzazione differente”. “Mi auguro – conclude la capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale – che l’attuale Giunta sappia trovare le soluzioni più opportune, partendo magari da un sistema, come detto, premiante, arginando all’origine l’abbandono sregolato di rifiuti fuori dai cassonetti che resta, lo ribadisco, un comportamento illegale e irresponsabile nei confronti della collettività”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi