Mar 13 Ago 2019 - 1051 visite
Stampa

Eccidi della Certosa. Il ricordo dei “i nove uomini diventati eroi”

Commemorati i caduti per mano fascista tra il 10 e il 20 agosto 1944. L'assessore: "Ci hanno lasciato un insegnamento di libertà"

di Simone Pesci

“Tre quarti di secolo fa di fronte a questo muro morirono nove uomini. Le lancette della storia a volte si fermano su persone comuni, uomini e donne che non agiscono con intento di diventare eroi ma lo diventano e basta, in silenzio e senza medaglie”.

Dopo la benedizione del vicario generale Massimo Manservigi al cippo, è l’assessore Micol Guerrini a commemorare i nove uomini che fra il 10 e il 20 agosto 1944 furono uccisi per mano fascista in due date che passarono alla storia come gli Eccidi della Certosa. Una pagina nera della storia cittadina, che si è consumata davanti al Tempio di San Cristoforo e che ogni anno merita una celebrazione.

“I nove uomini – prosegue Guerrini – furono incarcerati, torturati e poi fucilati semplicemente perché in quegli anni bui mantennero viva la volontà e il coraggio di esprimere e diffondere le proprie idee. Quello che ci hanno lasciato è un insegnamento di libertà, che vale per tutti e che deve parlare al cuore di tutti. La liberà non può essere uccisa né fermata”.

Altrettanto sentito il ricordo di Antonella Guarnieri, responsabile del museo del Risorgimento e della Resistenza: “Questi uomini hanno contribuito in maniera rilevante a tenere vivo l’antifascismo in una città devastata, teatro del terribile Eccidio del Castello. Questi uomini sono importanti perché in qualche modo hanno contribuito a liberare la nostra città”.

Per questo sarà fondamentale tenere viva a lungo la memoria, perché “dobbiamo continuare a ricordarli e a raccontarli ai giovani: dobbiamo continuare a studiare in maniera documentata, scientifica e storica quel periodo”. 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi