Mar 6 Ago 2019 - 2419 visite
Stampa

Nomadi. Fabbri: “Grazie al Pd oggi i Sinti sono ferraresi a tutti gli effetti”

Il sindaco attacca i passati amministratori: “Hanno costruito, e poi mantenuto, un centro illegale sotto tutti i punti di vista”

Dopo gli attriti con gli abitanti di Monestirolo per il trasferimento di alcuni nomadi e dopo le prime punzecchiature da parte dell’opposizione, il sindaco Alan Fabbri interviene su Facebook attaccando il Pd.

“Fanno un po’ sorridere le dichiarazioni degli esponenti della precedente amministrazione sull’evolversi della situazione del Campo nomadi di via delle Bonifiche”, afferma il primo cittadino che non accetta critiche da coloro  che “hanno costruito, e poi mantenuto, un centro illegale sotto tutti i punti di vista. E abbandonando anziani, donne e bambini a situazioni di pericolo, degrado, rischi ambientali e di tipo igienico-sanitario. In quelle condizioni – sostiene  – non poteva non proliferarsi un campo criminale infatti, un anno fa, i ferraresi furono costretti ad assistere ad una vasta operazione che portava all’arresto di 8 capi-famiglia con svariati capi di imputazione”.

E dopo il consueto richiamo ai costi del campo nomadi, Fabbri sembra voler dare una giustificazione delle attuali scelte che hanno creato non poco scontento a Monestirolo e probabilmente abbastanza tensione da far desistere l’amministrazione da un’operazione analoga a Masi San Giacomo: anche quelle dipendono dal Pd che ha fatto diventare cittadino ferrarese chi non lo era. “Grazie al menefreghismo delle precedenti amministrazioni Pd – afferma Fabbri -, oggi gli ex-nomadi di etnia sinti sono ferraresi a tutti gli effetti, e per loro si applicano le misure emergenziali derivanti da ordinanza contingibile e urgente”.

“È chiaro che in questa prima fase, non facile, assolutamente transitoria, e che sicuramente costa molto meno in termini economici rispetto ai mesi scorsi, ci siano paure legittime dei cittadini – concede il sindaco, che poi assicura che “in contrasto con le linee adoperate dalla precedente amministrazione”, la sua sarà “sul territorio con voi per completare tutte le operazioni, non parleremo mai di percezioni e vi garantisco che tutte le porte saranno aperte alle segnalazioni – conclude il sindaco -. Il dialogo con voi sarà costante e non saranno fatti più sconti a chi, per anni, ha utilizzato i ferraresi come un bancomat”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi