Mer 17 Lug 2019 - 1694 visite
Stampa

Rifiuti in strada, due abbandoni ‘politici’ nel Fiscagliese

Doppio sacchetto polemico a Migliarino, a Migliaro aiuti umanitari gettati sulla ciclabile. La Lega Comacchio coglie l'occasione per attaccare le coop

di Giuseppe Malatesta

Fiscaglia. Originale protesta politica nel territorio di Fiscaglia, dove nei giorni scorsi è stato avvistato e denunciato l’abbandono di un sacchetto di rifiuti indifferenziati lasciato sul ciglio di via Roma a Migliarino e ‘accompagnato’ da un cartello con su scritto ‘Fusioni! Che cagata del Pd”.

Ricevuta la segnalazione, l’amministrazione comunale ha provveduto a denunciare il fatto alla Polizia Municipale. “C’erano gli estremi per aprire un fascicolo di indagine, non trattandosi di un abbandono qualunque” spiega l’assessore all’ambiente Alessandra Giaquinto.

Un abbandono non ordinario ma pur sempre un abbandono, che potrebbe costare una sanzione salata al responsabile, che le forze dell’ordine cercheranno di individuare.

“Non è certamente questo un modo civile di protestare, anche perché i costi per il recupero di quei rifiuti grava sulla comunità intera. È un gesto che condanniamo dunque” aggiunge Giaquinto, che invita i responsabili a rivolgere rimostranze e contestazioni direttamente al partito, attraverso proteste più corrette.

Nel frattempo si va accertando la presenza di un secondo sacco ‘protestante’, questa volta abbandonato nei pressi della ciclabile sempre in zona migliarino e ancora corredato dallo stesso messaggio.

Ma i casi in cui, in pochi giorni, i rifiuti fiscagliesi si prestano alla polemica politica non sono finiti. Amministrazione, uffici e polizia locale sono infatti in queste ore al lavoro per far luce sull’abbandono di più sacchi neri colmi di alimenti consegnati dalla colletta alimentare, rinvenuti nei pressi del ponte di Migliaro.

Secondo quanto accertato si tratterebbe di prodotti scaduti, assegnati ad utenti che potrebbero anche non essere cittadini fiscagliesi. “Nessun elemento per ora ci consente di dirlo, siamo venuti a conoscenza dell’abbandono venerdì 12 luglio e la zona sarà presto liberata e ripulita”.

L’occasione è colta al volo dalla Lega di Comacchio, che firma in rete un video diffuso dalla deputata Maura Tomasi in cui (presumibilmente) un militante del partito illustra il contenuto dei sacchi, scatolame, farina e altri prodotti non commercializzabili a marchio ‘Aiuto Ue – Fead’.

“Ecco dove vanno a finire i soldi dati alle cooperative pro-migrazione – commenta la Lega -, cibo che avrebbe potuto essere donato alla nostra gente in difficoltà e che invece è stato gettato sul ciglio di una ciclabile. Vergognoso”.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi