Sab 6 Lug 2019 - 601 visite
Stampa

Al MoVimento serve un cambio di passo

Vi porto il punto di vista politico operaio, anche se sembra che questa categoria nemmeno esista più.

Avrei da raccontarvi di Berco ThyssenKrupp, sede di Copparo In provincia di Ferrara… 

2538 dipendenti nel 2013…

Oggi 1500, destinati a calare ulteriormente.

Ma verrà il tempo di parlarne.

Sicuro.

Lo dico molto chiaramente, forse troppo: penso che il capo politico di un partito o movimento, qualunque esso sia, che perda la metà dei voti che aveva alle elezioni precedenti si debba dimettere.

Ancor di più se ad essere chiamato in causa è il M5S.

A mio avviso il MoVimento ha peccato di ingenuità, infatti una volta raggiunta una così alta percentuale di voti si è seduto.

Si è seduto anche perché ha cominciato a lavorare, intendiamoci.

Una volta seduto però è mancata quella voglia di combattere che lo caratterizzava, è mancata la voglia di essere incisivi nel voler spazzare via tutto il marciume, che infatti si sta riformando.

Quando si fanno le cose bisogna gridarle, perché se c’è qualcuno che sta provando a dare una maggiore giustizia sociale è proprio il cinquestelle.

Decreto dignità, reddito di cittadinanza, per dirne alcune, sono elementi che vanno valorizzati.

Posso capire l’inesperienza di tanti giovani eletti, ma le strategie dei fondatori, che dovrebbero essere avanguardia, hanno fallito.

Alessandro Di Battista, batti un colpo!!!

Il caso Diciotti insegna, abbiamo derogato completamente i principi del movimento, acconsentendo al ministro Salvini di non essere processato.

 Parlo poco del caso Sea watch, veramente non so di cosa stiate discutendo, capitano di cosa? 

 Di un successo politico immorale? Davvero ci appassiona parlare  di 40 persone mentre ne sbarcano ogni giorno molte di più?

Personalmente mi appassiona maggiormente parlare dei proprietari e delle  persone che frequentano gli yacht, non so voi…

Nell’incontro svolto alcuni giorni fa, a livello nazionale tra le altre cose si è parlato di ritrovare l’armonia con la Lega.

“Con la Lega mai” sentivo dire…

Quale armonia stiamo cercando? Quella di far fare alla lega il cavolo che vuole?

Lo dico francamente, sarei per una guerra senza nessuna tregua…

(in senso politico ovviamente)

Tornare  a dire qualche parola forte, per esempio:  Vaffanculo…

sarebbe opportuno, per ricominciare da dove eravamo partiti…

Altro tema.

Abbiamo presente la campagna elettorale? Le sedi per ritrovarsi e discutere? E quanto denaro occorre?

Parlo di coinvolgimento di giovani che si affacciano alla politica e hanno idee da portare, che tipo di risorse potranno mai avere?

Occorre una struttura, non per forza di tipo partitico, ma occorre.

Spero di non essere in un moVimento che dice “se hai soldi partecipa, altrimenti no”

Ci vuole un cambio di passo…

Diversamente si scompare!!!

E io non vorrei…

Grazie!!!

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi