Mer 26 Giu 2019 - 2911 visite
Stampa

Caso Trincia-rom, Il Pd chiede alla Lega di esprimersi su Solaroli

Baraldi: “Chiediamo ad Alan Fabbri di esprimere il suo pensiero sulla violenza del video”

Siamo alla vigilia del primo consiglio comunale dell’era Fabbri, ma è anche il giorno dopo il clamore suscitato dall’ultimo video di Stefano Solaroli, pubblicato da Estense.com.

Mentre dalla Lega e dagli alleati non si batte ciglio e il sindaco, contattato dal nostro giornale, preferisce non rispondere, dai banchi dell’opposizione si levano grida di sdegno e preoccupazione. A iniziare da Aldo Modonesi, che ricorda come domani (giovedì) “come se nulla fosse, Stefano Solaroli entrerà ufficialmente a fare parte del consiglio comunale di Ferrara.

Avrà un ruolo importante, di indirizzo politico. Prenderà decisioni che hanno ricadute sulla vita delle persone che vivono a Ferrara e dovrà farlo senza alcun pregiudizio”.

“Sarà in grado di assolvere a questo compito? E con quale credibilità ricoprirà il ruolo di consigliere?” si chiede l’ex candidato sindaco.

Simone Merli fa notare che il primo video, quello che ritraeva Solaroli a letto con la pistola Beretta, “venne contestato da diversi perché «azione da campagna elettorale». Oggi, che siede felicemente nei banchi della maggioranza, diciamo lo stesso? Possiamo forse pensare che individui di questo genere possano serenamente sedere nelle istituzioni come se nulla fosse?”.

“Io credo di no” è la risposta che si dà il consigliere dem e questo “lo credo da cittadino della comunità che amo, non da esponente dell’opposizione. Ogni persona per bene dovrebbe volerlo fuori da ogni tipo di responsabilità pubblica”.

Si dice schifato il collega Davide Bertolasi che mette in riga le dichiarazioni del consigliere leghista: “L’idea che un consigliere comunale della Lega ha per risolvere il problema del campo nomadi: trinciare o ghiacciare i rom. L’idea che un consigliere comunale della Lega ha di una donna che passa: puttana. L’idea che un consigliere comunale della Lega ha dell’educazione dei minori presenti: straziante”.

Bertolasi si rivolge quindi agli avversari politici: “Mi chiedo fino a che punto alcuni membri della maggioranza possano accettare e liquidare nuovamente atteggiamenti come questi. Lo schifo”.

Sempre dalla sponda Pd, Ilaria Baraldi fa notare come in qeusti giorni la Lega parli proprio di soluzione per il campo nomadi.

Da qui il collegamento: “Mi inorridisce il senso di ciò che dice e le parole che usa, peraltro in presenza di minori, ma Solaroli è libero di pensare e dire quello che vuole. È stato eletto consigliere comunale e risponderà al suo elettorato della volgarità e totale mancanza di rispetto delle persone rom, sempre che il suo elettorato non la pensi esattamente come lui (sospetto legittimo)”.

Ma “il sindaco Alan Fabbri deve chiarire, a tutti i cittadini, non solo ai suoi elettori, e proprio nei giorni in cui si parla di sgombero del campo di via Bonifiche se questi toni e questi metodi sono da lui sopportati, tollerati, avvallati, promossi”.

“La Lega, nazionale e ferrarese – conclude Baraldi -, può avere tutte le facce che vuole, da cambiare a convenienza. Ma ora governa, ed esprime il sindaco di Ferrara al quale, come tale, chiediamo di chiarire senza ambiguità il suo pensiero sulla violenza contenuta in un video di un consigliere della sua maggioranza”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi