Mar 16 Apr 2019 - 1186 visite
Stampa

Tornano gli Spal Camp: l’estate si tinge nuovamente di biancazzurro

Torna l'appuntamento per i ragazzi, e le ragazze, dai 6 ai 16 anni. E quest'anno c'è la suggestiva location del "Mazza"

di Simone Pesci

La Spal non va mai in ferie. I mesi di giugno e luglio, infatti, si tingeranno nuovamente di biancazzurro con la sesta edizione degli Spal Camp, mai così intensi, e con location differenti, come quest’anno. Le novità sono numerosissime, ma la più succosa è senz’altro rappresentata dalle tre settimane che i piccoli calciatori trascorreranno all’interno dello stadio Paolo Mazza, che per la prima volta viene messo a disposizione per l’estate spallina.

“Per i ragazzi potersi allenare sul campo, mangiare all’interno delle aree hospitality e vivere lo stadio è una cosa meravigliosa” spiega il responsabile organizzativo dell’evento Gianluca Ranzani. La seconda novità è che le tre settimane del “Mazza” si intervalleranno con quelle al centro “Gb Fabbri” di via Copparo, mentre in provincia si terranno due settimane alla Spiaggia Romea e al Camping Florenz, quest’ultimo “dedicato prettamente al settore femminile” informa Ranzani. Confermate, rispetto all’edizione 2018, le settimane a Tarvisio e Alleghe.

La Spal, tuttavia, conta di esportare sempre più il proprio marchio, e le altre grandi novità riguardano l’organizzazione di quattro campus in quattro location inedite, sede di “squadre affiliate di lungo corso, che hanno scommesso su di noi quando eravamo in Lega Pro e la società era agli albori” commenta Marco Aventi, responsabile delle Affiliate Spal. A Gravina di Puglia, Nicotera – “dove lavora il fratello di Sergio Floccari” svela Aventi -, Segrate, Prato e Sant’Agata sul Santerno la società di via Copparo pianterà quindi cinque bandierine.

“Lo scopo è dare senso di appartenenza a queste società che ci seguono, ma non sono vicinissime territorialmente” prosegue Aventi, che non nasconde il fatto che “possono essere anche campus che fungono da scouting, per monitorare nuovi ragazzi: per questo lo staff sarà di altissimo tasso tecnico e adeguato ai parametri della Spal”.

Raggiante il presidente Walter Mattioli: “È un progetto a cui io e la società teniamo tantissimo. Abbiamo dato spazio alle affiliate perché vogliamo essere su alcuni territori che per noi sono importanti. Poi tengo sempre all’educazione dei ragazzi, e se arriva attraverso lo sport è ancora meglio”. L’anno scorso l’estate si è tinta di biancazzurro per circa 500 bambini, ma l’ambizione del ‘Pres’ è “arrivare a toccare quota mille in pochi anni”.

Il camp è riservato ai ragazzi di età compresa dai 6 ai 16 anni, e con il pagamento della quota di iscrizione viene garantito a ogni partecipante il kit biancazzurro comprensivo di materiale tecnico, da riposo e zainetto. Per tutte le informazioni si può consultare il sito www.spalcamp.it, inviare una email a info@spalcamp.it, oppure contattare telefonicamente il responsabile Gianluca Ranzani al 3384740470.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi