Ven 12 Apr 2019 - 318 visite
Stampa

Uƞ bichiér ad viƞ

Onore a Giorgio Alberto Finchi. Un altro grande amico del Dialetto Ferrarese. Figura indimenticata. In questi giorni la “sua” (pur essendo di Porotto,) Pontelangorino lo ricorda e festeggia dedicandogli una piazza. Medico, per anni di quelle zone,  molto benvoluto, musicista, poeta-scrittore, prevalentemente in Dialetto Ferrarese, ma non solo. Ebbi al fortuna di conoscerlo durante la stesura del vocabolario del dialetto ferrarese, voluto da Romano Baiolini e Floriana Guidetti. 

Fu  uno dei collaboratori- autori , con me , Fiorella Dall’Olio, Josè Peverati e Luigi Vincenzi. Lavorammo con passione al progetto. Di lui  mi colpì la sua grande disponibilità, umana e la voglia di  cooperare. Indimenticabili serate in ristoranti, (cene di lavoro , le chiamava,) che lui ben conosceva, essendone un raffinato selezionatore. Scrisse, fra l’altro , al riguardo, due libri di poesie: “Al magnàr di nòstar cò” e “Al vìƞ dì nòstar cò”.  Da quest’ultimo, ho tratto una poesia ironica, (era la sua natura e approverebbe,) che vi propongo nell’interpretazione del nostro amico attore Roberto Gamberoni, che non  disdegna, pur fra i tanti impegni cinematografici, teatrali e televisivi, di collaborare ,in amicizia con noi “I Ragazìt da ‘na volta”  nella lettura di testimonianze in dialetto Ferrarese.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

UȠ BICHIÉR  AD VIȠ

Uƞ bichiér ad viƞ al fa tanta béƞ

sia al cuór e sia ai réƞ,

al mét sémpar ad bóƞ umór

sia al vilàƞ ché al dutór !

Aƞch al prèt là in sl’altàr

al la vòl sànt par celebràr.

Quél da Mésa l’è al miór,

aƞ gh’è d’aqua gnàƞch l’udór.

As zùra la pasióƞ aƞch dù amànt

còƞ dì bàś e uƞ pó ad spumànt.

In quànt ai putìƞ,

l’è mèj dàrghiƞ uƞ cinìƞ

parché i fàga conosceƞza

ma séƞza tóras cuƞfidéƞza.

Quànd a s’è źùan, spèce a màǵ

uƞ bóƞ scàlfar alt dà curàǵ

int i prìm źughìƞ d’amór

par sustgnìr e dàr fòrza al cuór !

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

(TRADUZIONE)

UN BICCHIER DI VINO

Un bicchier di fa tanto bene/ sia al cuore e sia ai reni, / mette sempre di buon umore / sia al villano, sia al dottore! / Anche il prete la sull’altare / lo vuole santo per celebrare. Quello da Messa è il migliore, /  non c’è d’acqua neppure l’odore. / Si giurano la passione anche due amanti / con dei baci e un po’ di spumante. / In quanto ai bambini, / è meglio farlo sentire appena, / giusto perché facciano conoscenza. / Quando sì è giovani, vedi in maggio, / uno “scalferotto” dà coraggio / nei primi vezzi d’amore, / per sostenersi e dar forza al cuore !

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi