Lun 7 Gen 2019 - 514 visite
Stampa

Il rogo della ‘Vacie’ incanta i Trepponti

Musica, giochi di luce e di fuoco incorniciano il maestoso falò, brucia a Comacchio la colorata befana realizzata da Marasue

di Giuseppe Malatesta

Comacchio. Pur senza il classico spettacolo pirotecnico, Comacchio non rinuncia al tradizionale rogo dell’epifania, che ancora una volta vede protagonista sui Trepponti gremiti una maestosa ‘Vacie’ realizzata dai creativi dell’associazione Marasue.

A rendere magica e surreale l’atmosfera ci hanno pensato musiche, giochi di luce e di fuoco, che (come spiegato nei giorni scorsi dagli organizzatori) hanno preso il posto dei più impegnativi fuochi – che più di una polemica hanno generato quest’anno. Coinvolti nello show anche il gruppo teatrale dialettale ‘Al Batal’ e gli allievi delle scuole di danza ‘El Movimiento’ e ‘La Bottega degli Artisti’.

Ridotta in cenere da fiamme altissime e suggestive di fronte ad un pubblico ancora una volta da tutto esaurito, la bionda ‘Vecchia’ in abiti colorati e succinti ha portato via con se le festività che hanno movimentato il centro storico lagunare nelle ultime settimane. Tutto ciò al termine di una giornata festiva partita con i mercatini della Befana, allestiti presso la Manifattura dei Marinati, proseguita poi con il classico spettacolo della Befana calata dalla torre dell’Orologio, in collaborazione con i Vigili del Fuoco locali, e ancora con un pomeriggio di giochi e intrattenimento per i più piccoli e iniziative di Avis Comacchio.

Non meno ricca era stata la vigilia dell’Epifania, ventiquattr’ore prima, tra il concorso ‘di bruttezza’ e la Tamplà, la tradizionale marcia di rumorose befane tra vicoli, ponti e canali. Sempre Marasue ha dedicato, nella location dell’Antica Pescheria, laboratori ludici per bambini e ragazzi.

Una serie di iniziative ricomprese nell’evento befanesco ‘Avan la Vacie’, patrocinato dall’amministrazione comunale e ancora una volta apprezzato da visitatori e turisti che hanno scelto la cittadina costiera per trascorrere alcuni momenti delle ultime festività.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi