Dom 23 Dic 2018 - 405 visite
Stampa

Il Natale si riempie delle note dell’organo di San Giorgio

Il giorno di Santo Stefano Luigi Locatelli terrà un concerto alla Basilica di San Giorgio

Mercoledì 26 dicembre giorno di Santo Stefano alle ore 19 alla Basilica di San Giorgio a Ferrara l’organista Luigi Locatelli, titolare del grande strumento del tempio, terrà il tradizionale concerto d’organo di Natale.

Alle tastiere di quello che è considerato uno dei più importanti organi italiani si potranno udire incisive composizioni dei principali autori, tra cui J.S Bach, G. Frescobaldi, J.L. Krebs, L.C. Daquin. Questo concerto va a chiudere la rassegna “Dicembre organistico di Avvento” che ha visto avvicendarsi organisti di fama internazionale come Enrico Viccardi e Matteo Imbruno con notevole partecipazione di pubblico.

La realizzazione di questa importante iniziativa è stata resa possibile dal sostegno del Comune di Ferrara e del Teatro Comunale ed ha aperto prospettive interessanti per futuri sviluppi nell’ambito della cultura musicale della nostra città e non solo. Il percorso ha messo in luce la grande figura di Girolamo Frescobaldi e dei suoi rapporti con le scuole nord-europee che ne subirono profondamente l’influsso.

In questo ultimo concerto dedicato in particolar modo al Natale, si potrà udire in apertura un grandioso Preludio e Fuga di Bach seguito dalla nota Pastorale e dal “Largo” del concerto n.5. Poi sarà la volta di un dolcissimo corale natalizio di Krebs, il migliore allievo di Bach. Di Sweelinck sarà eseguito il “Puer nobis nascitur”, dove spicca la melodica fantasia di questo antico autore nordico. Saranno poi rappresentati i Noels francesi con Daquin e Dandrieu, autentiche gemme musicali del genere pastorale, concepiti per i grandiosi strumenti a più tastiere presenti in Francia, con effetti grandiosi e a volte dolcissimi basati su toccanti antiche melodie popolari natalizie.

Di Girolamo Frescobaldi si potrà gustare il “Capriccio Pastorale”, primo esempio del genere pastorale italiano sull’organo, dopo di lui imitato da tutti.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi