gio 6 Dic 2018 - 2718 visite
Stampa

Cade nel Po di Volano, disabile tratto in salvo da un barista

L'uomo, con problemi di deambulazione, ha perso l'equilibrio mentre scendeva la scaletta che porta in acqua

di Giuseppe Malatesta

Fiscaglia. “Mi sono tuffato in acqua senza pensarci due volte, poteva andare molto peggio ma per fortuna i miei clienti mi hanno allertato subito dopo averlo sentito urlare aiuto”. A parlare è Gian Luca Celli, barista di Massa Fiscaglia coetaneo dello sventurato Christian Farinella, il 44enne che nel tardo pomeriggio di mercoledì è inavvertitamente caduto nel Po di Volano che attraversa l’abitato, fortunatamente in pieno centro e sotto gli occhi di passanti e clienti delle attività di corso Matteotti.

L’uomo, con problemi di deambulazione, si era fermato sul lungofiume con il suo triciclo, il mezzo con cui solitamente si muove in paese e che aveva parcheggiato prima di scendere a piedi la scaletta in cemento che porta direttamente in acqua. Per motivi sconosciuti al momento, ha perso da solo l’equilibrio e non è riuscito più a risalire. A cogliere la sua richiesta di aiuto, i clienti che sostavano fuori dal bar gestito da Celli, a pochi metri dal luogo dell’incidente.

“Ero l’unico che sapeva nuotare” racconta Celli ancora incredulo. “In quel tratto l’acqua è comunque ancora bassa, ma poco più avanti arriva ai tre metri”.

Sul posto i sanitari del 118 – intervenuti ancor prima dei Vigili del Fuoco di Codigoro e dei carabinieri locali – hanno prestato immediatamente soccorso al 44enne, curando su un principio di ipotermia e accompagnandolo poi nel vicino ospedale del Delta per gli accertamenti del caso. Le sue condizioni non sono apparse gravi.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi