Gio 1 Giu 2017 - 74 visite
Stampa

Doppio successo dell’Einaudi al “Premio Nazionale Icaro”

Gli studenti conquistano il primo e secondo posto al concorso sulla sicurezza stradale

Gli studenti dell’istituto “Luigi Einaudi” di Ferrara hanno vinto il “Premio Nazionale Icaro” organizzato dal Ministero dell’Interno e dalla Polizia Stradale per la campagna nazionale sulla prevenzione degli incidenti stradali. Il concorso era aperto alle scuole superiori di I e II grado di tutta Italia, chiamate a realizzare dei video sulle “2 ruote in sicurezza”.

Gli allievi ferraresi Martina Antinori, Elia Benazzo, Arianna Bonini con il video “Il talento” e Sofia Ghetti, Beatrice Occhiali, Caterina Bonora con il filmato “La tua ombra” hanno conquistato il podio, con il primo e secondo posto, rappresentando l’istituto per l’ottava volta consecutiva a Roma.

Accompagnati dal professore Pietro Benedetti, i ragazzi sono stati ospitati due giorni nella capitale e premiati mercoledì 31 maggio presso l’istituto scolastico alberghiero Pellegrino Artusi di Roma ricevendo i complimenti dalle autorità intervenute tra le quali il direttore compartimentale della Polizia Stradale di Roma, la professoressa Giannini del Ministero dell’Università La Sapienza e il sottosegretario di Stato Gabriele Toccafondi. Presente anche Davide Cassani, ct nazionale ciclismo.

Complimenti sono giunti anche dall’assistente Maurizio Saija e dal sovrintendente David Michelazzo che hanno curato tutta la logistica dell’accoglienza facendo visitare con un mezzo della polizia i principali luoghi di rilevanza storica dell’antica città eterna.

Importantissima notizia è che la Rai di Roma presente alla manifestazione proseguirà le riprese a Ferrara, per quattro giorni a giugno, con gli allievi dell’istituto tecnico multimediale Einaudi, per realizzare una trasmissione inerente la sicurezza stradale e le procedure adottate per produrre gli spot da parte degli allievi con il professore Benedetti, il quale da anni produce comunicazione multimediale vincente.

I premiati sul palco hanno ricevuto una fotocamera a testa e alla scuola è andato un portatile pc di ultima generazione e gli studenti hanno usufruito del viaggio tutto spesato dal Ministero dell’Interno. Il professore Benedetti riconosce che il lavoro svolto dai ragazzi dell’indirizzo tecnico della multimedialità ed in particolare dal gruppo che ha operato per questo risultato ribadiscono il giusto orientamento nel percorso intrapreso dall’Einaudi.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi