Dom 16 Apr 2017 - 278 visite
Stampa

Omaggio al duca e a Boiardo

La particolare iniziativa del Rione Santa Maria In Vado in programma lunedì

Il Rione Santa Maria In Vado, lunedì 17 aprile con inizio alle ore 11.30, nella consueta ed austera ambientazione del cortile del Castello Estense, farà il suo “omaggio” al duca ma in una chiave diversa dal solito.

Perché oltre al duca, verrà omaggiato anche Matteo Maria Boiardo, che nell’ambito delle complesse problematiche legate alla successione a Borso, si era schierato a favore di Ercole d’Este, luogotenente generale di Modena. A lui dedicava ecloghe latine, in quella che era la tradizione dell’umanesimo ferrarese, seguendo in questo, l’esempio dello zio Tito Strozzi. Definitivamente a Ferrara, quale membro influente della corte di ercole divenuto Duca, a Matteo Maria Boiardo si apre una carriera di poeta cortigiano, senza le ambizioni letterarie e le preoccupazioni teoriche di un Ariosto, ma conseguendo risultati eccellenti, prima negli “amorum libri ed in seguito, con l’innamoramento di Orlando.

Ed ecco allora che, nel contesto dell’omaggio al duca, la contrada gialloviola, propone l’interpretazione drammaturgica e coreografica, della prima canzone degli amores. In questo modo, oltre a proporre al pubblico presente, i riferimenti culturali, letterari e astrologici, del clima intellettuale ferrarese dell’epoca, il rione che innalza l’impresa dell’unicorno, vuole rendere omaggio anche alla grandezza della poesia amorosa di Boiardo.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi