ven 17 Mar 2017 - 266 visite
Stampa

Il Deserto Rosa della Sgarbi a Ferrara

L’omaggio a Ghirri in un documentario dai colori emiliani. Proiezione al Boldini in occasione del festival Riaperture

Elisabetta Sgarbi rende omaggio al fotografo Luigi Ghirri nel suo documentario Deserto Rosa, presentato alla 67a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e ora a Ferrara nell’ambito del festival di fotografia Riaperture.

Si tratta di una manifestazione che propone incontri in diversi luoghi della città, eventi che diventano occasioni di riapertura di spazi urbani chiusi da sempre o ancora parzialmente chiusi. Dal 17 al 19 marzo Ferrara si rivestirà di linguaggi artistici differenti: in programma ci sono mostre, workshop, letture, laboratori per bambini, e molto altro ancora.

Con Riaperture si vogliono aprire alla fotografia luoghi nascosti, dimenticati, segreti, reinventando l’idea di festival fotografico. La manifestazione, che è quest’anno alla sua prima edizione, accoglie tra i suoi appuntamenti anche la proiezione al cinema Boldini di Deserto Rosa, prevista per sabato 18 marzo alle 18.

La regista coglie le suggestioni degli scatti di Ghirri, ripercorrendo i paesaggi cari al fotografo, al quale è accomunata dall’appartenenza alla terra emiliana. Ghirri, scomparso 25 anni fa, sognava di allestire una “casa delle stagioni” in un casolare della campagna reggiana, dove esporre immagini che rappresentassero la ciclicità delle stagioni, dai colori dell’autunno alle luci dell’estate.

Il documentario vede protagonisti, assieme alle fotografie di Ghirri, la voce dell’attore Toni Servillo, le musiche di Franco Battiato e i testi, tra gli altri, di Vittorio Sgarbi, Diego Marani e Petros Markaris. Il ricordo di Luigi Ghirri si dipana in una danza che riflette il rapporto del fotografo con il concetto di tempo, secondo il quale il tempo naturale va necessariamente pensato in rapporto con il tempo dell’uomo.

L’evento, realizzato in collaborazione con Fice Emilia-Romagna, si concluderà con l’incontro con la regista Elisabetta Sgarbi.

Il costo del biglietto di ingresso è di 5 euro, mentre per i possessori del braccialetto del Festival Riaperture, l’entrata costerà 4 euro. Per ulteriori informazioni o per la programmazione completa consultare il sito www.cinemaboldini.it oppure contattare Arci Ferrara al numero 0532 241419 o all’indirizzo mail ferrara@arci.it.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi