dom 11 Apr 2010 - 351 visite
Stampa

Liberazione, parte da Ferrara la Marcia della Memoria

In una settimana ricordati i caduti, arrivo sabato a Dragoncello (Mn)

L’ideatore della “Marcia della Memoria” Maurizio Grazzi (a destra) s’intrattiene con tre reduci della “Operazione Herring” nel corso di una recente cerimonia

Nell’ambito delle celebrazioni istituzionali per il 25 aprile, da domani a domenica, sotto l’egida della Presidenza Nazionale della Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia, le sezioni di Bologna, Cento, Domodossola, Ferrara, Modena, Poggio Rusco e Verbania promuovono e organizzano la “Marcia della Memoria” per ricordare i valorosi Combattenti ed onorare i gloriosi Caduti della operazione Herring che nell’Aprile del 1945 contribuì alla liberazione del nostro territorio. La marcia attraverserà territori e paesi che videro impegnati i paracadutisti inquadrati nell’Esercito Regolare.
Il maestro Carlo Rambaldi, membro onorario della sezione ANPd’I di Ferrara, ha donato una pregevole opera d’arte raffigurante il cruento, tragico e glorioso fatto d’arme del Casellone di Dragoncello.

Nei mesi scorsi, la sezione ANPd’I di Ferrara ha fatto richiesta alle varie amministrazioni comunali che videro impegnati i nostri paracadutisti di intitolare vie o piazze di nuova urbanizzazione ai caduti della Herring o ai reparti “Nembo” o “Folgore” o al alla stessa “Operazione Herring”. Nel corso della “Marcia della Memoria”, i paracadutisti marciatori visiteranno i vari municipi e consegneranno ai sindaci lettere di sollecito a chi non ha ancora provveduto e di ringraziamento a chi ha già accondisceso all’intitolazione.
Per il momento il comune di San Pietro in Casale (Bo) ha già intitolato una via a Amelio De Juliis, la più giovane M.O.V.M. dell’Esercito Italiano e Vigarano Mainarda ha deliberato l’intitolazione di una via alla M.A.V.M. Silvio Infanti.
I marciatori consegneranno ai sindaci anche l’invito personale del sindaco di Poggio Rusco Sergio Rinaldoni di partecipare col Gonfalone alla cerimonia che si terrà sabato 17 presso l’Ara di Dragoncello con la speranza di vederli tutti uniti nell’omaggio riconoscente ed il ricordo di chi ha scarificato la propria vita per la liberazione del nostro territorio.

La “Marcia della Memoria” è stata organizzata grazie al fattivo interessamento di tutte le amministrazioni comunali con in testa il sindaco di Ferrara Avv. Tiziano Tagliani e la Presidente Provincia Signora Marcella Zappaterra. Gli organizzatori hanno trovato nei Funzionari Comunali e nei Sindaci persone interessate, disponibili e collaborative. Addirittura il Sindaco di Crevalcore, saputo da altri Sindaci dell’iniziativa, ha insistito perché il suo comune fosse incluso nell’itinerario della marcia. Tutti i Sindaci hanno risposto positivamente alla richiesta di un incontro coi marciatori che consegneranno lettere di ringraziamento ai sindaci di S.Pietro in Casale e di Vigarano Mainarda e agli altri sindaci lettere di impegno a dedicare quanto prima una via a un Caduto della Herring.
I Marciatori raccoglieranno tutte queste lettere d’impegno morale e le porteranno con loro fino alla cerimonia conclusiva della marcia e delle celebrazioni a Dragoncello alle 10 di sabato 17 aprile.

La marcia prenderà avvio alle 9 di domani da Ferrara con l’incontro in municipio con sindaco Tiziano Tagliani e la Presidente Provincia Marcella Zappaterra che congiuntamente saluteranno, ringrazieranno e faranno gli auguri ai marciatori. All’incontro segue il trasferimento in auto fino a Bondeno da dove partirà la marcia vera e propria secondo questo programma. Dove non specificato, gli orari si riferiscono agli incontri coi Sindaci presso i Municipi. I marciatori dovrebbero dormire nei pressi del luogo della loro ultima visita della giornata.
Per ovvie ragioni, gli orari sono approssimativi:

Lunedì 12 aprile
h. 10.00 inizio marcia da Municipio di Bondeno
h. 13.00  – 14.00 Casumaro, fondo S. Andrea, deposizione corona
h. 16.00  – 17.00 Vigarano Mainarda       

Martedì 13 aprile
h. 9.00  – 10.00 Mirabello
h. 12.00 – 13.00 S.Agostino
h. 16.00  – 17.00 Poggio Renatico

Mercoledì 14 aprile
h. 10.00  – 11.00 Galliera
h. 12.00  – 13.00 Cimitero di Maccaretolo, deposizione corona
h. 14.00 – 15.00 San Pietro in Casale
h. 18.00 – 19.00 Pieve di Cento

Giovedì 15 aprile
h. 9.00 – 10.00 Cento
h. 14.00 – 15.00 Crevalcore
h. 17.00 – 18.00 Ravarino

Venerdì 16 aprile
h. 11.00 – 12.00 San Prospero sul Secchia
h. 14.00 – 15.00 Cavezzo
h. 17.00 – 18.00 Mirandola

Sabato 17 aprile
h. 10.00  Dragoncello, arrivo e conclusione della marcia durante le celebrazioni del 65° anniversario del lancio di guerra della Herring.

Per ogni tappa sono previste fermate presso cippi, lapidi e monumenti posti a ricordo dei nostri Caduti per cause belliche o di servizio. Oltre ai Caduti della Herring, nel municipio di Bondeno i paracadutisti marciatori renderanno omaggio alla lapide che ricorda il C.le Paracadutista Bruno Guidorzi, caduto nel 1971 con “Gesso 4” alla Meloria.

Tutte le manifestazioni vedranno la presenza significativa e l’apporto concreto delle sezioni ANPd’I, ma la partecipazione a marcia è libera e chiunque è benvenuto anche solo per brevi tratti di marcia ed alle cerimonie.
Le informazioni sull’iniziativa sulla “Marcia della Memoria” possono essere richieste al presidente della sezione ANPd’I di Ferrara, Paracadutista Maurizio Grazzi cell. 339/4438080

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi