Ven 23 Dic 2011 - 69 visite
Stampa

Futuristi ferrraresi recensiti su ‘Future Shock’

La storica rivista prende in esame opere di Roby Guerra e Maurizio Ganzaroli

Continua l’azione futurista ferrarese oltre le mura estensi: nell’ultimo numero 59 di  ottobre, Future Shock, storico periodico in Italia di  fantascienza (Bari) diretto daAntonio Scacco, autore di Fantascienza Umanistica e del giornalista Antonio Gaspari (accreditato alla Sala Stampa del Vaticano), recensioni di Roby Guerra e Maurizio Ganzaroli  a cura di Cristina Bellon.

Guerra per Moana Lisa Cyberpunk, edito nel 2010 (Edizioni Diversa Sintonia, a cura del connettivista Marco Milani),  Ganzaroli per il racconto breve L’Ultimo Uomo, estratto da AA.VV Schegge di Utopia, Ferrara città di scrittori (La Carmelina, 2007).

Future Shock, dal  celebre besteseller del futurista e futurologo Alvin Toffler edita dal 1986, 25° celebrato quest’anno, è la rivista italiana di science fiction di più lunga data in attività, ispirata alle visioni della cosiddetta Scienza sapienzale del gesuita Padre Enrico Cantore o dello stesso Antonino Zichichi, celebe fisico fondatore del Centro Ettore Majorana di Erice, città della scienza.

Moana Lisa …di Guerra  è stato paragonato al famoso Manifesto Tecnico di Marinetti dove il padre del Futurismo celebrava l’Uomo-Macchina del futuro a noi oggi contemporaneo.  Il racconto di Ganzaroli al famoso romanzo bestseller- Vita di Automi– di uno dei guru del genere, James White. Il tutto in uno special dedicato alla cibernetica di frontiera, la cosiddetta Intelligenza Artificiale e le sue prospettive controverse future, affascinanti o inquietanti a seconda dei punti di vista. Copia del numero-Ottobre- -salvo disponibilità- su richiesta in omaggio a Future Shock-vedi web.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi