Salute
10 Giugno 2024
Domani, martedì 11 giugno, nell'aula magna di Cona organizzato dal Centro di Riferimento Regionale Antidoti

Un corso per approfondire gli antidoti

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Lotta a Leucemia, Linfomi e Mieloma. Il 21 giugno la giornata nazionale

Il 21 giugno ricorre, come ogni anno, la Giornata Nazionale per la lotta contro le Leucemia, i Linfomi e il Mieloma.  L’incidenza delle leucemie nella provincia di Ferrara è pari a 70 nuovi casi all’anno. Quella dei linfomi è di 110 nuovi casi all’anno e quella del Mieloma è pari a 50 nuovi casi all’anno

Ventuno giugno. Giornata mondiale della Sla

In tutto il mondo il 21 giugno si celebra il “Global Day”, la giornata mondiale della Sla (Sclerosi Laterale Amiotrofica). La ricorrenza rappresenta un’occasione importante per parlare di questa malattia rara, che ogni anno in Italia colpisce circa 1000 persone e tanto impatta sulla vita dei malati e delle famiglie

Anemia falciforme. Il 19 giugno la Giornata mondiale della drepanocitosi

Il 19 giugno si festeggia la Giornata mondiale della drepanocitosi conosciuta anche come anemia falciforme. Istituita nel 2008 dalle Nazioni Unite la ricorrenza offre l’opportunità di mettere a conoscenza le persone riguardo la malattia, i suoi sintomi, le complicanze e di sensibilizzare la popolazione sull’importanza della consulenza e dei test genetici

Ricerca e sorveglianza epidemiologica. Una conferenza a Cona

Il 18 giugno la prof.ssa Anne-Kjersti Daltveit, epidemiologa presso l’Università degli Studi di Bergen (Norvegia), terrà una conferenza dal titolo “Il registro medico delle nascite norvegese: una fonte di ricerca da quasi 50 anni”

Nella giornata di domani, martedì 11 giugno 2024, si svolgerà – dalle ore 8.30 alle 17.30, presso l’Aula Magna dell’ospedale di Cona – il “Corso Antidoti 2024” organizzato dal Centro di Riferimento Regionale (Crr) Antidoti della Regione Emilia-Romagna.

Questo Servizio, individuato dalla Regione nell’anno 2011, svolge importanti funzioni tra cui quelle di:

  1. predisporre gli strumenti organizzativi e diffondere gli elementi conoscitivi utili e necessari al corretto dimensionamento delle scorte di antidoti nelle strutture del SSR, anche attraverso un costante monitoraggio dei casi di intossicazione registrati sul territorio regionale;
  2. garantire la disponibilità di antidoti non presenti in altre strutture del Servizio Sanitario Regionale (SSR);
  3. favorire l’utilizzo appropriato degli antidoti attraverso la predisposizione di specifiche schede informative pubblicate nel portale antidoti (http://antidoti.ospfe.it), che costituisce uno strumento essenziale di consultazione in casi d’intossicazione a cui fanno riferimento anche Aziende Sanitarie di altre regioni.

Il Crr Antidoti coordina la Rete Regionale Antidoti, costituita dai professionisti medici e farmacisti delle 14 Aziende Sanitarie della Regione, specificatamente formati, con la funzione di garantire la corretta dotazione – quali e quantitativa – degli antidoti e di monitorare i casi di intossicazione incidenti presso l’Azienda Sanitaria di competenza.

Gli obiettivi del corso sono quelli di approfondire l’impiego degli antidoti, la loro corretta gestione nella dotazione delle strutture sanitarie e di condividere i risultati della Rete Regionale degli antidoti al fine di sviluppare nuove funzionalità e rappresenta ogni anno un importante momento di confronto e di scambio di evidenze scientifiche in materia antidotica sia tra i professionisti della Rete Regionale sia con esperti a livello nazionale e internazionale.

Interverranno il Prof. Carlo Locatelli, Direttore del Centro Antiveleni di Pavia, che approfondirà l’utilizzo del nuovo antidoto “Andexanet alfa”, farmaco di ultima generazione indicato nel trattamento delle emorragie da Nuovi Anticoagulanti Orali. Sarà presente anche il Ministero della Salute, con la dott.ssa Zaffino e l’arch. Ferrari, che tratteranno il tema delle emergenze Nbcr (nucleare, biologico, chimico e radiologico) e in particolare dell’utilizzo dell’antidoto potassio ioduro. E’ prevista anche una specifica sessione su droghe e nuove sostanze psicoattive, problema emergente, che vedrà intervenire il prof. Marti, direttore del Laboratorio di Tossicologia Forense dell’Università degli Studi di Ferrara e la prof.ssa Gaudio, Risk Manager delle Aziende Sanitarie ferraresi. I professionisti della rete saranno coinvolti in un progetto finalizzato a raccogliere sempre maggiori evidenze scientifiche in materia.  Le sessioni pomeridiane saranno riservate ad approfondimenti relativi al percorso del paziente intossicato in Pronto Soccorso e alla gestione dell’armadio antidoti. Numerosissimi i casi clinici che saranno presentati; casi che suscitano interesse e discussione attiva, stimolando il confronto tra i professionisti presenti sulla gestione del caso e il trattamento antidotico utilizzato.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com