Salute
10 Aprile 2024
Da poco attuato un processo di riorganizzazione che "ha permesso di omogeneizzare la presa in carico degli assistiti Tao a Ferrara con quanto accade nel resto della provincia, ottimizzando i percorsi di cura

Terapia Anticoagulante. Non paiono esserci criticità, comunque l’Ausl monitora

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Emicrania. Open day organizzato dalle Aziende Sanitarie

Nella giornata del 27 maggio 2024 la Fondazione Onda promuove la seconda edizione dell’(H) Open Day dedicato all’emicrania, offrendo servizi gratuiti clinico-diagnostici e informativi alla popolazione che includono visite neurologiche, consulenze con gli esperti, test di valutazione, info point, conferenze e distribuzione di materiale informativo

In merito alle questioni poste dal signor Motteran sui pazienti anticoagulati, evidenziate nella lettera apparsa sulla nostra testata, l’Azienda Usl fa presente che “attualmente i pazienti in Terapia Anticoagulante Orale (Tao) seguiti a Ferrara effettuano il prelievo per il monitoraggio della terapia in corso presso il punto prelievi situato al settore 3 della ‘Cittadella San Rocco’. Questi pazienti hanno a propria disposizione una segreteria organizzativa a loro dedicata per qualsiasi esigenza di informazione ed assistenza, oltre che per fissare i nuovi appuntamenti nei casi in cui il paziente sia costretto a disdire il prelievo per malattia o grave impedimento”.

Si tratta di una riorganizzazione che “ha permesso di omogeneizzare la presa in carico degli assistiti Tao a Ferrara con quanto accade nel resto della provincia, ottimizzando i percorsi di cura. Tale metodica, infatti, concentra i prelievi in un’unica sede con personale dedicato”.

Così “l’attuale assetto – completato a fine febbraio di quest’anno – è lo stesso utilizzato per i pazienti Tao che sono seguiti in tutti gli altri centri della provincia, e si è reso necessario per ottimizzare le prestazioni dei medici ematologi dell’Azienda Ospedaliero Universitaria che, come altre figure mediche, sono purtroppo sempre più difficili da reperire sul mercato del lavoro”.

Dall’Ausl fanno anche sapere che per i pazienti che hanno più difficoltà a deambulare, all’interno della Cittadella San Rocca di corso Giovecca a Ferrara sono presenti seggette e altri ausili utilizzabili per gli spostamenti, anche se brevi. Inoltre, sebbene non abbiano registrato particolari disagi, è al vaglio l’individuazione di alcuni posti auto più vicini all’attuale sede dei prelievi, da dedicare specificatamente a questi pazienti.

È comunque in corso un monitoraggio da parte dell’Azienda sull’andamento della situazione.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com