mar 14 Nov 2017 - 2138 visite
Stampa

‘Azzerati fascisti e cialtroni’. Si dimette il presidente del circolo Pd “Gad”

Furegatti (risparmiatori Carife): “toni e parole che offendono solo se stesso ed il suo partito”

“Non intendo rilasciare dichiarazioni, grazie”. Taglia corto Riccardo Galletti, presidente del circolo Pd “Gad”, nell’occhio del ciclone dopo un post su Facebook con cui insulta gli azzerati Carife che hanno manifestato contro Matteo Renzi, definendoli fascisti e cialtroni.

Secondo fonti certe di Estense.com, sul tavolo del segretario comunale del Pd Luigi Vitellio c’è già la lettera di dimissioni di Galletti dalla carica di presidente circolo.

A gettare acqua sul fuoco ci pensa invece il gruppo di azzerati, che plaude alla presa di distanze da parte del Partito Democratico e ricorda – tramite la ‘portavoce’ Katia Furegatti – che «abbiamo fatto un sit-in di protesta civile come facciamo sempre. Una protesta mentre un gruppo di noi, io compresa, stavamo dialogando in treno con Matteo Renzi nel tratto da Rovigo a Ferrara e dicendogli in modo franco e diretto che è il responsabile dell’azzeramento dei risparmi di 32.000 famiglie ferraresi e chiedendogli che cosa concretamente avrebbe fatto per restituirci i nostri risparmi, visto che ora si dichiara essere dalla parte dei risparmiatori. Si, perché questo è il nostro stile, la protesta insieme al dialogo con le istituzioni e le forze politiche. Il responsabile della sezione Gad del Pd ha usato toni e parole che offendono solo se stesso ed il suo partito, che spero lo isoli e stigmatizzi le sue offese che respingiamo e condanniamo. La nostra è una battaglia di civiltà per il ripristino di un diritto previsto dalla Costituzione: il diritto alla tutela del risparmio. Questa vicenda drammatica – conclude – non può essere strumentalizzata a fini politici e noi non ci prestiamo a questo gioco che porta solo al massacro ed all’esasperazione dei toni”.

Stampa