Sab 1 Ott 2022 - 253 visite
Stampa

“Tutti colpevoli, tutti assolti. Le violenze del colonialismo italiano celate alla storia”, mostra fotografica per mettere a fuoco la storia

Inaugurazione oggi sabato 1 ottobre alle 11 nella sede del Centro Studi del Museo del Risorgimento e della Resistenza

Oggi sabato 1 ottobre alle 11 nella sede del Centro Studi del Museo del Risorgimento e della Resistenza (Porta Paola, via Donatori di Sangue 22), sarà inaugurata la mostra fotografica “Tutti colpevoli, tutti assolti. Le violenze del colonialismo italiano celate alla storia”. L’iniziativa è a cura del Collettivo degli studenti di Ferrara, con il coordinamento storico – scientifico della ricercatrice storica Antonella Guarnieri, in attesa della riapertura del Museo che è comunque attivo e conserva a beneficio della collettività e degli studiosi la memoria del passato locale, dalla fine del Settecento ad oggi.

Il Comune di Ferrara ha garantito la propria collaborazione all’iniziativa fornendo gli spazi espositivi e il supporto scientifico e documentario in collaborazione con Cgil, Udi, Anpi, Flc Cgil, Rua-Udu e Collettivo degli Studenti Medi.

La mostra è stata immaginata a livello locale come momento di possibile rilancio del dialogo storico sul colonialismo italiano. Una riflessione alla quale sottende la necessità etica di fare i conti con il nostro più recente passato per comprendere come il colonialismo stia ancora influenzando la vita e le scelte politiche contemporanee.

All’interno della mostra il video relativo all’intervista che gli studenti del Collettivo hanno effettuato allo storico Francesco Filippi, autore del più recente testo sul colonialismo italiano in Africa.

Da ricordare che le famiglie Garbellini e Gomba alcuni anni fa hanno donato al Museo del Risorgimento e della Resistenza un nucleo di immagini familiari relative a quel periodo, permettendo così la condivisione di un passato che ha accomunato molti italiani all’epoca, o perché convinti fascisti o perché costretti dalla volontà del regime.

La mostra sarà aperta l’1 e il 2 ottobre dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 e dal 3 al 31 ottobre dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, e il martedì e giovedì anche nel pomeriggio dalle 15 alle 17. Gli studenti del Collettivo faranno da guida alla mostra. Sarà possibile prenotare la visita scrivendo direttamente all’indirizzo mail: mostracolonialismo@gmail.com.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa