Lun 27 Giu 2022 - 6981 visite
Stampa

Violenta lite in centro. Lodi: “Sanzioneremo il locale”. FdI chiede una stretta

Il vicesindaco promette la chiusura del bar di via San Romano teatro del parapiglia. Per i meloniani servono controlli severi

“Già al lavoro per sanzionare pesantemente il locale di via San Romano”. Lo afferma Nicola Lodi, vicesindaco e assessore comunale alla sicurezza, dopo la pubblicazione della notizia della violenta lite avvenuta nella notte tra venerdì e sabato in un locale di via San Romano.

“Non sottovaluto questo episodio (come accadeva in passato) ma dico che bisogna lavorare affinché la situazione non degeneri. Quel locale di San Romano è un problema che va risolto – afferma -, in passato è stato oggetto di sanzioni e sicuramente andrà incontro ad una sospensione. Ovviamente non posso svelarvi altro perché sono in corso accertamenti da parte delle forze dell’ordine con cui sono in stretto contatto. Posso dire però che come abbiamo chiuso il pub di viale IV Novembre chiuderemo altri locali problematici. Non ci gireremo mai dall’altra parte facendo finta di nulla, laddove c’è degrado le istituzioni ci devono essere e ci saranno”.

“Siamo reduci da uno show incredibile di Solomun che ha portato sul Listone migliaia di persone, alcune provenienti anche dall’Australia – rivendica il vicesindaco -.Tutti loro sono rimasti estasiati dalla bellezza di Ferrara e dalla capacità nell’organizzare questi spettacoli che non vanno mai oltre il sano divertimento. Sapete infatti quanti problemi di ordine pubblico ci sono stati ieri sera? Zero. Evidentemente c’è un modello di divertimento che funziona e in sinergia con le autorità competenti stiamo lavorando per quello. Quasi quasi mi chiedo come mai i nostalgici ora siano così attenti a ciò che capita a Ferrara mentre quando erano al governo la testa era costantemente sotto la sabbia… roba da matti. Chi crea anche solo un piccolo problema di ordine pubblico ha sbagliato città. Il tempo delle percezioni è abbondantemente finito”.

Tra i “nostalgici” probabilmente non c’è Fratelli d’Italia, che pure, dopo l’episodio, afferma che “in centro storico serve una stretta”. “La rissa avvenuta tra venerdì e sabato notte è un dato allarmante – sostiene Chiara Scaramagli, coordinatrice comunale di Fdi Ferrara -. Negli ultimi anni si è moltiplicata la presenza di negozi etnici che in centro città offrono alcolici a prezzo stracciato in ogni orario anche notturno e, spesso, a ragazzi minorenni. Questi locali sono sempre più al centro delle cronache per episodi simili a quanto appena avvenuto, che squalificano la vivibilità delle vie del centro cittadino e rappresentano una minaccia per il decoro di una città a vocazione turistica come Ferrara. L’attuale giunta ha finalmente segnato un netto cambio di passo rispetto al passato, quando la trascuratezza e l’indifferenza delle amministrazioni di sinistra avevano consentito il moltiplicarsi di situazioni gravi e allarmanti sul fronte della sicurezza cittadina. Oggi bisogna porre rimedio a quelle situazioni al limite della legalità: via San Romano deve tornare ad essere il salotto della nostra città e superare il declino e il degrado nel quale è piombata negli ultimi anni. Fratelli d’Italia Ferrara, coerentemente con le denunce che ha portato avanti per decenni sulla inefficacia delle politiche sulla sicurezza delle giunte Sateriale e Tagliani, oggi ribadisce che servono controlli severi e rigidi su questi negozi, spesso punti critici che hanno un impatto negativo sulla legalità del centro cittadino”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa