Mer 25 Mag 2022 - 2839 visite
Stampa

Inizia il cantiere Spal, nessun rinnovo a Mora. Previsto un incontro con gli agenti di Murgia

L'intenzione è quella di capire se ci sono situazioni che aggradano l'ex Perugia per lasciarlo partire. Pomini resta, si riflette su Pepito Rossi

(foto Fiorentini)

La Spal non offrirà nessun prolungamento di contratto a Luca Mora. Stando a quanto raccolto da Estense.com, il centrocampista 34enne infatti, tornato a Ferrara nel gennaio 2021, andrà in scadenza il 30 giugno 2022 e non proseguirà la propria avventura in biancazzurro.

La scelta del direttore sportivo Fabio Lupo rientra in quella volontà di rinnovamento dell’ambiente, che lui stesso aveva sottolineato qualche giorno fa, evidenziando la necessità di lavorare per “rendere l’aria più fresca e aprire il più possibile le finestre“.

La storia tra Mora e la Spal si ferma così a 14 gol in 135 presenze, di cui 43 nell’ultimo anno e mezzo. Attualmente non è dato sapere quale sarà il futuro che spetterà al centrocampista, che potrebbe continuare la propria carriera in Serie B ancora per qualche anno, prima di dare l’addio al calcio.

Dovrebbe restare ancora per un altro anno a Ferrara, invece, Alberto Pomini. O almeno, le valutazioni che sta effettuando l’area tecnica in questi giorni spingono verso quella direzione. Anche lui in scadenza tra poco più di un mese, salvo cambi di idea o imprevisti, resterà come terzo portiere alle spalle di Thiam e Alfonso, ricoprendo un ruolo importante anche per la crescita degli estremi difensori più giovani, oggi in prestito o parte del settore giovanile.

Molto più intricata la questione relativa a una permanenza di Giuseppe Rossi. La volontà del ds Lupo è quella di parlare bene e confrontarsi con Venturato per comprendere quello che realmente l’attaccante può ancora dare alla Spal, sia dal punto di vista fisico e medico, che tecnico. In altre parole, l’intenzione di base è quella di avere un Pepito che non sia una bandiera, ma che possa dare il proprio contributo concreto alla causa, come già fatto nell’ultimo campionato, segnando 3 gol importantissimi per la salvezza.

Infine, nei prossimi giorni è in programma un colloquio con gli agenti di Alessandro Murgia. Il centrocampista, quest’anno in prestito al Perugia, ha con il club di via Copparo un contratto oneroso fino al 30 giugno 2024 e l’intenzione è quella di valutare eventuali offerte per lasciarlo partire. La riunione con il suo entourage va proprio in quella direzione, in modo tale da capire se ci saranno situazioni che aggradano il ragazzo e possano aiutare la Spal ad abbassare il monte ingaggi.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa