Mer 10 Nov 2021 - 514 visite
Stampa

Cariani (Ausl): “Il tempo è vita. Fondamentale sensibilizzare i cittadini sul primo soccorso”

Il responsabile dei pronto soccorso provinciali sottolinea la necessità del 118 di stare tra la gente: "Nei primi minuti di un arresto cardiaco, il non far niente è devastante"

“Il tempo è vita e diventa quindi importante e fondamentale la formazione del personale non sanitario, come da diversi anni sta facendo l’Ausl attraverso l’organizzazione di corsi formativi per il personale laico”.

L’appello parte da Daniele Cariani, responsabile dei pronto soccorso provinciali dell’Azienda Sanitaria Locale estense, che annuncia la ripartenza da qualche mese, dopo lo stop a causa del Covid, degli incontri in presenza, fondamentali “affinché il primo anello della catena del soccorso, vale a dire il testimone dell’evento, durante l’arresto cardiaco, possa avere un minimo di formazione per riuscire ad affrontare una problematica così drammatica”.

“Nei primi minuti – spiega Cariani – non è fondamentale che ci sia il professionista ma, allo stesso tempo, il non far niente sarebbe devastante. Bisognerebbe quindi avere un minimo di idea su come intervenire e già la chiamata al 118 è fondamentale, come lo è riuscire a prevenire l’evento e magari partecipare a corsi di formazione per imparare a gestire la situazione”.

Diverse le occasioni di incontro tra gli specialisti del primo soccorso e la cittadinanza, come ad esempio il 118 Bimbi o le lezioni nelle scuole, in quanto “anche la formazione negli istituti scolastici può essere di rilevante importanza, non solo per quello che riguarda gli insegnanti, ma anche i ragazzi delle scuole superiori e medie, fino alle elementari”.




 

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa